Mondo

Tanzania, insulta il presidente via whatsapp: rischia tre anni

ROMA – Un cittadino tanzaniano e’ stato incriminato per aver insultato il presidente John Magufuli con un messaggio diffuso su Whatsapp.

whatsapp anonimato

Le accuse, riferisce la stampa di Dar es Salaam, sono state formulate sulla base di una nuova legge che mira a contrastare i reati commessi online.

Mulokozi Kyaruzi, questo il nome dell’uomo, e’ accusato di aver definito il presidente “un imbecille”. Ora rischia di dover pagare una multa di cinque milioni di scellini, circa 2300 dollari, o di trascorrere in carcere fino a tre anni.

22 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»