Campania

Festa a Camerota, ritrovato il primo nido di tartaruga Caretta Caretta della stagione

caretta carettaPrima dei bagnanti, sulle coste del Cilento arriva la Caretta caretta. Sulla spiaggia del Mingardo, tra Palinuro e Marina di Camerota, è stato ritrovato il primo nido della stagione di tartaruga marina. Le uova sono state deposte durante la notte tra sabato e domenica e il ritrovamento è avvenuto grazie a un pescatore napoletano che ha assistito all’evento e che subito ha allertato la Capitaneria di Porto. Immediato l’intervento dei ricercatori della stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli, accorsi per monitorare lo stato di salute del nido. Presumibilmente la schiusa potrebbe avvenire a metà agosto, nel piena della stagione estiva di una delle località più frequentate del sud. Il monitoraggio del nido continuerà per tutto il periodo di incubazione, anche grazie al supporto della Rete regionale per il monitoraggio delle tartarughe marine, coordinata proprio dalla stazione zoologica Dohrn.

Non è un evento insolito per il Cilento, le cui spiagge ogni anno fanno da nursery ai piccoli di questa particolare specie in via di estinzione. Quest’area, infatti, è l’unica del mediterraneo dove la nidificazione ha assunto aspetti piuttosto regolari negli ultimi cinque anni, con una media di due-quattro nidi a stagione. La spiegazione è da ricercarsi probabilmente nel cambiamento climatico. Dall’analisi delle temperature superficiali del mare negli ultimi 150 anni, emerge che l’ultimo lustro è stato fra i più caldi mai registrati (dati 2015 – stazione zoologica Anton Dohrn). E infatti ogni anno il ritrovamento dei nidi avviene sempre con anticipo rispetto alla stagione precedente.

22 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»