Cerveteri, ecco il nuovo visitor center della necropoli - DIRE.it

Lazio

Cerveteri, ecco il nuovo visitor center della necropoli

Un moderno centro di accoglienza con biglietteria, didattica e informazioni su Cerveteri. E’ il nuovo Visit Center che sorge accanto alla Necropoli etrusca della Banditaccia, inaugurato oggi dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, dal sindaco di Cerveteri, Alessio Pascucci e dalla Soprintendente ai Beni archeologici del Lazio, Alfonsina Russo. La Regione Lazio ha stanziato 400 mila euro per questo progetto, a cui si aggiungono gli 80 mila euro finanziati dal Comune di Cerveteri.

L’intervento e’ una tappa importante del programma regionale di interventi di realizzazione del sito Unesco delle Necropoli di Cerveteri e Tarquinia, che comprende anche il Parco di Vulci. L’obiettivo e’ la realizzazione di un Sistema delle Citta’ d’Etruria del Lazio. “Questo e’ uno dei siti archeologici più’ importanti del Mediterraneo, con oltre 60 mila ingressi l’anno- ha detto Zingaretti- ma c’era un deficit di struttura assolutamente evidente, a cominciare dai bagni o da un Visit Center degno di questo nome. Ora anche questa lacuna e’ superata. Aaprirà anche un punto ristoro e, grazie alla generosità di un proprietario terriero che ha messo a disposizione la sua terra, si farà un cammino per arrivare dal centro di Cerveteri fino alla zona archeologica”.

Centro di accoglienza e informazioni Cerveteri

“Avevamo un sogno, ossia che nascesse un punto di accoglienza vero dentro la Necropoli- ha detto Pascucci- Finalmente e’ stato realizzato e soprattutto abbiamo i bagni, motivo per cui i croceristi non arrivavano. Il prossimo obiettivo sara’ consentire di celebrare matrimoni civili nell’area della necropoli, dove e’ stato trovato il sarcofago degli sposi”.

Pascucci ha fatto sapere che sono in fase di conclusione i lavori che riguardano la riapertura dell’antico sentiero pedonale, che collega il sito alla citta’ con una passeggiata di dieci minuti, la messa in sicurezza della strada, il sistema di videosorveglianza, l’illuminazione notturna e l’abbattimo delle barriere architettoniche. Per la Soprintendente Russo “il Visitor Center rappresenta il raccordo ideale tra l’area interna e quella esterna. L’appello che faccio a Zingaretti e’ quello di avere come prossimo obiettivo la valorizzazione della parte restante, circa 30 ettari all’esterno”.

22 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»