Politica

Ue promuove i conti; Csm ricorda Falcone; il Pil migliora; apre assemblea dei Vescovi italiani


Ecco il Tg Politico realizzato dall’agenzia DIRE

L’UE PROMUOVE I CONTI MA CHIEDE IMU SU REDDITI ALTI

La Commissione europea promuove i conti pubblici dell’Italia e le misure aggiuntive prese con la manovra per il 2017, ma avverte che l’anno prossimo servirà “un sostanziale sforzo fiscale” per rispettare i vincoli di bilancio. Nel rapporto di primavera Bruxelles raccomanda di reitrodurre l’Imu sulla prima casa per i redditi alti e di riformare il catasto. Il ministro Padoan respinge la proposta: “Non è una buona idea cambiare di nuovo”, ha risposto.

CSM RICORDA FALCONE, ATTI DESECRETATI DOPO 25 ANNI

Tolto dal Csm, dopo 25 anni, il segreto dagli atti su Giovanni Falcone, ucciso insieme alla moglie e alla scorta nella strage mafiosa di Capaci. “Per Falcone- dice il Capo dello Stato Sergio Mattarella, oggi al Csm per le celebrazioni- la mafia non era invincibile, piuttosto occorreva rendersi conto che si trattava di un fenomeno serio e grave”. Giovanni Canzio, primo presidente della Corte di Cassazione, vede invece in Falcone e Borsellino le figure “di eroi ‘prometeici’, perchè progettarono itinerari innovativi nelle pratiche di contrasto della mafia”.

ISTAT, IL PIL MIGLIORA MA L’EUROPA CRESCE DI PIU’

Nel 2017 si prevede un aumento del Pil pari all’1%, un tasso di crescita lievemente superiore a quello 2016 che era stato +0,9%. Lo fa sapere l’Istat. Resta però il divario con l’Europa che continua a crescere di più. Sono numeri che fanno dire al presidente del Consiglio Paolo Gentiloni che “le condizioni di crescita finalmente ci sono” e con “una spinta verso l’alto”, circostanza che “incoraggia ad affrontare a testa alta le sfide alla nostra economia nei prossimi mesi”.

CALENDA: NUOVE NORME CONTRO LE DELOCALIZZAZIONI

A livello europeo servono nuove norme contro le delocalizzazioni. Ne è convinto il ministro dello sviluppo economico, Carlo Calenda, che annuncia una sua proposta per evitare “interventi predatori, e non di mercato, da parte di soggetti extra Ue”. Il ministro, nel corso di un convegno al Senato, si rivolge a quei gruppi che vogliono acquisire e delocalizzare società con alto capitale tecnologico. Gli investimenti esteri sono “i benvenuti” ma, spiega Calenda, “lo Stato deve avere voce in capitolo”.

APRE ASSEMBLEA VESCOVI ITALIANI, MARTEDI’ NUOVO PRESIDENTE

“Non e’ facile lavorare con questo Papa”. Con questa battuta ironica e scherzosa, pronunciata a braccio, Papa Francesco ha salutato i vescovi italiani, riuniti da questo pomeriggio nell’Aula del Sinodo in Vaticano per la loro 70 Assemblea generale per eleggere il nuovo presidente. Martedì i 226 vescovi italiani saranno chiamati a votare una terna di nomi che poi dovrà essere approvata da Papa Francesco. In pole position il vescovo di Novara Franco Giulio Brambilla, il cardinale di Perugia Gualtiero Bassetti, il cardinale di Agrigento Francesco Montenegro. “La mia idea e’ un dialogo sincero con voi, dove si domandano le cose chiaramente e senza paura”, ha proseguito Papa Francesco prima di dare corso all’incontro riservato con i vescovi, a porte chiuse.

22 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»