Mondo

Libia, l’Unhcr accusa: “Terribili le condizioni dei centri per migranti”

ROMA – Sono “terribili” le condizioni di detenzione nei centri per migranti in Libia: lo ha denunciato l’Alto commissario dell’Onu per i rifugiati, Filippo Grandi, dopo aver visitato alcune strutture a Tripoli.

Il responsabile delle Nazioni Unite ha anche rivolto un appello affinche’ “tutti i richiedenti asilo e i rifugiati lascino” le strutture.

Grandi ha riferito che l’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Unhcr) ha ottenuto nell’ultimo anno e mezzo il rilascio di circa 800 migranti e che, in prospettiva, continuera’ il lavoro con le autorita’ libiche affinche’ la detenzione dei richiedenti asilo sia scongiurata del tutto.

LEGGI ANCHE Libia, Quartapelle: “Il traffico dei migranti vale 3 miliardi di euro” VIDEO

22 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»