Ruocco (M5s): “Bonus bebè? E’ il gioco delle tre carte”

carla_ruocco

ROMA – “Il nostro presidente del Consiglio è aduso al gioco delle tre carte. Il Bonus Bebè che lui annuncia è una riallocazione di alcuni diritti che già hanno i destinatari di questa misura, per esempio, la detrazione per il figlio a carico magari verrà semplicemente sostituita, quindi un diritto già acquisito, viene trasformato in un bonus, e questo non ci sembra un grande passo avanti”. Così Carla Ruocco del direttorio del M5S, a ‘L’intervista’ su Skytg24, commenta l’annuncio del Bonus Bebè da parte del Partito democratico che prevede di garantire alle neomamme un sostegno economico statale più consistente incentivando così le giovani coppie a metter su famiglia.

“Dopodiché- ha concluso- bisogna anche creare la fiducia nella gente nel poter procreare e fare un figlio. Se tu hai un figlio e poi ti trovi un Paese che non ti dà nulla, a partire dagli asili nido fino ad arrivare fino a dopo l’Università, eventualmente quando i ragazzi devono prendere una valigia ed andar via, sicuramente questo non ti dà la possibilità e l’opportunità di procreare”.

22 Mag 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»