Friuli Venezia Giulia

Sviluppo, ok a direttive 2016 per centro imprese artigiane

impreseTRIESTE – La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha emanato le direttive per l’anno corrente al Centro di assistenza tecnica alle imprese artigiane (Cata). Si tratta delle indicazioni che la Regione dà alla Società incaricata di svolgere diverse funzioni amministrative nella gestione degli incentivi agli artigiani. L’ammontare dei contributi per il 2016 è di 2.367.471,78 euro.
Questo importo, per effetto delle direttive appena approvate, sarà distribuito in sei canali contributivi. Fanno parte del primo 450.000 euro destinati alle imprese di nuova costituzione, mentre nel secondo sono raggruppati 800.000 euro di incentivi all’artigianato tradizionale e all’abbigliamento. Dai restanti quattro capitoli saranno messi a disposizione 1.117.000 euro di incentivi per le micro imprese, per l’adeguamento di strutture e impianti, oltre che per le consulenze concernenti l’innovazione e la partecipazione a mostre e fiere.
Dal documento approvato dalla Giunta emerge anche la ripartizione tra le quattro province. Al Goriziano spettano oltre 222 mila euro, a Pordenone oltre 613 mila, a Trieste e Udine vanno rispettivamente 365.466 e 1.165.500 euro.

22 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»