Welfare

Salute, Mattarella: “Colmare il profondo divario sulle cure per la donna”

sergio_mattarella

ROMA – “La salute e’ un diritto fondamentale di ogni persona e deve essere garantito attraverso cure appropriate e accessibili a tutti. Le conquiste della medicina devono sapersi orientare verso una crescente personalizzazione delle cure. Non siamo tutti identici, ma abbiamo tutti lo stesso diritto ad essere curati nel modo migliore. La sensibilita’ nei confronti delle patologie che colpiscono l’universo femminile e’ cresciuta negli ultimi anni, permettendo di tenere conto della fisiologia della donna e di individuare percorsi e trattamenti adeguati alle caratteristiche femminili. Questa crescente consapevolezza deve trasformarsi in stimolo al potenziamento dell’accesso alle cure, all’educazione, alla prevenzione”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in occasione della Gionata nazionale della salute della donna.

“Le donne, pur essendo piu’ longeve degli uomini- sottolinea- trascorrono un minor numero di anni in buona salute. Cio’ significa che, nonostante gli sforzi gia’ compiuti, a livello nazionale e internazionale, per migliorare l’approccio terapeutico e l’incidenza sui fattori di rischio, e’ ancora profondo il divario da colmare. Le giornate dedicate alla salute della donna testimoniano che siamo sulla buona strada. Rivolgo percio’ a tutti i partecipanti il mio personale apprezzamento e invio il mio piu’ cordiale augurio di buona riuscita della manifestazione”.

22 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»