Bussetti: “Andrò al Congresso delle Famiglie a Verona, mi hanno invitato”

"Parlerò dei rapporti tra scuola e famiglia. Bisogna pensare sempre al bene dei nostri ragazzi, e quando c’è un’alleanza forte tra la scuola e la famiglia le cose vanno meglio"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Andrò al Congresso di Verona, ho ricevuto un invito, e parteciperò. Io parlerò dei rapporti tra scuola e famiglia. Bisogna pensare sempre al bene dei nostri ragazzi, e quando c’è un’alleanza forte tra la scuola e la famiglia le cose vanno meglio anche per i ragazzi”: a parlare è il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti, ospite del programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora.

LEGGI ANCHE VIDEO | Non una di meno verso la 3 giorni transfemminista a Verona: “Il Congresso delle Famiglie è un insulto per le donne”

Il Congresso sta facendo molto discutere per le posizioni rigide di alcuni partecipanti riguardo gli omosessuali. Lei come la pensa a riguardo? “Per me le persone sono persone, non vanno giudicate assolutamente da quel punto di vista. Non faccio distinzioni da questo punto di vista, l’amore è amore”. L’organizzatore Gandolfini sostiene che l’omosessualità sia un comportamento ed in quanto tale si può modificare. “E’ una sua posizione- ha ribadito Bussetti a Rai Radio1- per me le persone vanno rispettate tutte”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

22 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»