Xi Jinping al Quirinale, Mattarella: “Auspico confronto su diritti umani”. Blindata via Nazionale

Oggi la visita del leader cinese Xi Jinping. Contento dell'accoglienza ricevuta, ha definito l'incontro "fruttuoso". Mattarella: "La Via della seta è a doppio senso"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Una strada a doppio senso“. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, incontrando la stampa dopo il colloquio col leader cinese Xi Jinping, definisce la Via della Seta. “Lungo di essa transitino non solo commercio ma talenti, idee e conoscenze”.

La cooperazione tra Italia e Cina, dice ancora Mattarella, “sarà confermata e rafforzata durante la visita così gradita del presidente Xi con intese commerciali“. “Il memorandum Italia-Cina è un segno dell’attenzione per una cornice e un incremento delle collaborazioni congiunte tra imprese italiane e imprese cinesi”, aggiunge il presidente della Repubblica.

LEGGI ANCHE: Centro di Roma chiuso per la visita di Xi Jinping, odissea sui bus

Mattarella: “Ora confronto sui diritti umani”

“Auspico che nel dialogo tra Ue e Cina sui diritti umani che si svolgerà a Bruxelles, dopo quello di Pechino dello scorso luglio, si possa proseguire su un confronto costruttivo”, dice ancora Mattarella.

XI JINPING: “INCONTRO FRUTTUOSO, PIU’ SCAMBI CON ITALIA”

“Abbiamo avuto col presidente Mattarella un incontro molto fruttuoso, con ampi e numerosi consensi”. Lo dice il presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping, al termine dell’incontro col presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Xi parla di “sguardo strategico e lungimirante” nelle relazioni italo-cinesi che porti “al rafforzamento del partenariato” e ad “approfondire la fiducia politica e il coordinamento delle idee attraverso scambi e informazione“.

Il presidente cinese ha invitato Mattarella per “un’altra visita di Stato in Cina“. Obiettivo, spiega, è “rafforzare le sinergie tra le rispettive strategie di sviluppo nei settori infrastrutturali, portuali e logistici, nonché dei trasporti marittimi. Vogliamo costruire progetti seri e qualificati lungo la via della Seta, vogliamo aumentare scambi e investimenti nei due sensi”.

“Ringrazio il presidente per l’accurata e squisita accoglienza: nonostante la distanza geografica, i due popoli nutrono da sempre una profonda amicizia”, ha detto ancora Xi Jinping.

LEGGI ANCHE: Made in Italy, la Coldiretti offre una torta di mele al premier Xi JinPing

 

VIA NAZIONALE BLINDATA PER PASSAGGIO MAXI CORTEO DI XI JINPING

Maxi dispiegamento delle forze dell’ordine su una via Nazionale blindata e deserta, chiusa alle auto, pronta a lasciar sfilare il maxi corteo presidenziale del premier cinese Xi Jinping, in questo momento al Quirinale. Dopo il saluto al Capo dello Stato, Sergio Mattarella, l’omaggio al Milite Ignoto. Quindi la visita ai presidenti di Camera e Senato, Roberto Fico e Maria Elisabetta Casellati. Uomini della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Polizia locale sono schierati lungo il perimetro stradale fino a via Quattro novembre, in attesa di chiudere il traffico anche ai pedoni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

22 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»