Carceri, a Bari il terzo concerto "Oltre le sbarre" - DIRE.it

Puglia

Carceri, a Bari il terzo concerto “Oltre le sbarre”

carcereBARI – Terzo concerto in carcere per l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta che domani, mercoledì 23 marzo alle ore 15.00, sarà a Bari. Dopo Lecce e Trani, il ritmo della pizzica approda “Oltre le Sbarre” nel capoluogo pugliese. Lo spettacolo dal vivo in carcere è un’iniziativa promossa dall’Assessorato al Welfare della Regione Puglia a favore di alcune tra le fasce più fragili della popolazione attraverso l’utilizzo dei linguaggi teatrali, coreutici e musicali.
In stretta sinergia con il Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà, la collaborazione della Casa Circondariale di Bari, della Casa Circondariale Casa di reclusione di Lecce e della Casa Circondariale Casa di reclusione di Trani, la Fondazione Notte della Taranta, gli spettacoli, che si rivolgono esclusivamente ai detenuti, contrinuiscono al processo di inclusione e reinserimento della popolazione carceraria.
Salvatore Negro, assessore Welfare della Regione Puglia: “Abbiamo sostenuto un progetto coordinato di attività dello spettacolo nelle carceri della Regione riscontrando nelle prime due tappe a Lecce e a Trani un commovente quanto utile coinvolgimento emotivo delle persone sottoposte a misure restrittive. E’ solo il primo passo nel processo di inclusione che vedrà i detenuti protagonisti del Festival La Notte della Taranta 2016”.
Ivan Stomeo, vicepresidente Fondazione La Notte della Taranta: “La Fondazione dopo i concerti che hanno portato passione ed entusiasmo tra i detenuti, è impegnata ora a creare occasioni di lavoro all’esterno e a sostenere iniziative alternative alla detenzione volte a favorire il loro reinserimento sociale”. Il Teatro Pubblico Pugliese sottolinea come “questo sia il primo vero progetto di rete in materia di inclusione sociale, osservando diversi e ottimi tentativi che si registrano negli istituti portati avanti da compagnie teatrali impegnate sul territorio o anche dal mondo della letteratura e dell’editoria.
L’Orchestra Popolare proporrà un medley di arrangiamenti dei maestri concertatori che, nel corso degli anni, si sono alternati sul palco di Melpignano. Domani a Bari ci saranno Antonio Amato (voce e tamburello), Enza Pagliara, (voce e tamburello), Alessandra Caiulo (voce), Silvio Cantoro (basso), Roberto Gemma (fisarmonica), Massimiliano De Marco (chitarra), Gianluca Longo (mandola), Roberto Chiga (tamburello), Carlo Canaglia De Pascalis (tamburello), Antonio Marra (batteria).

22 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»