Lega, dal Pd interrogazione a Conte: “Salvini finanziato da Putin?”

"L'inquietante interrogativo rilanciato dal settiminale l'Espresso deve essere subito chiarito dal governo Conte"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “La Russia finanzia in qualche modo la Lega? L’inquietante interrogativo rilanciato dal settiminale l’Espresso deve essere subito chiarito dal governo Conte. Secondo quanto scrive il settiminale, una società petrolifera russa avrebbe venduto uno stock di carburante ad una azienda italiana al fine di finanziare la prossima campagna elettorale di Salvini in Europa. Peraltro non è la prima volta che La Lega viene coinvolta da rivelazioni imbarazzanti sul suo rapporto speciale con Putin”.

E’ il testo di una interrogazione urgente rivolta al Premier Conte e al ministro degli esteri Moavero presentata dal gruppo Pd a Palazzo Madama, a prima firma del senatore Dario Parrini, e sottoscritta anche dai colleghi Anna Maria Parente, Nadia Ginetti, Roberta Pinotti, Simona Malpezzi,Davide Faraone, Leonardo Grimani, Stefano Collina, Vincenzo D’Arienzo, Teresa Bellanova, Tommaso Nannicini, Matteo Richetti,Caterina Bini, Francesco Verducci, Valeria Fedeli,Giuseppe Cucca, Franco Mirabelli, Paola Boldrini, Luciano D’Alfonso, Assuntela Messina, Ernesto Magorno, Valeria Valente, Laura Garavini, Anna Rossomando, Roberto Rampi e Gianni Pittella.

I senatori dem chiedono al Governo “se i gravi fatti descritti corrispondano al vero e nel caso quali iniziative intenda adottare l’esecutivo per salvaguardare la sicurezza e la sovranità nazionale del Paese”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

22 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»