AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

A rischio chiusura i canili della Muratella e di Vitinia. L’Anac dà parere negativo alla proroga della gestione

ROMA – Il canile della Muratella e quello di Vitinia sono di nuovo a rischio chiusura, con le relative ricadute occupazionali. Prenderà il via lunedì il “piano di ricollocazione dei cani attualmente ospitati” (circa 600, ndr) nei due canili “presso strutture private convenzionate”. E’ quanto si legge nella lettera del dipartimento capitolino Tutela ambientale scritta al termine delle verifiche effettuate dal subcommissario Camillo De Milato con l’Anac “per chiarire in modo inequivoco le modalità, anche relative alla fase intermedia del processo di assegnazione dell’appalto” per il servizio di gestione dei canili comunali. Del resto, il documento parla chiaro circa il prolungamento dell’attuale gestione: “E’ stato chiarito che nessuna procedura amministrativamente legittima consente di prolungare anche solo temporaneamente il servizio con le sue attuali modalità. Ciò è stato confermato in un successivo confronto con la segreteria tecnica del commissario straordinario”.

Al tavolo tra l’Autorità nazionale Anti-corruzione e il Campidoglio “e’ stato concordato che, in esecuzione del protocollo già attivato tra Anac e Roma Capitale, gli atti di gara predisposti da Roma Capitale saranno oggetto delle attività di vigilanza collaborativa e pertanto preventiva dell’Anac. E’ stato peraltro inequivocabilmente ribadito che l’unica procedura amministrativamente legittima è l’espletamento di una gara europea per l’individuazione del futuro affidatario”.

LAVORATORI MURATELLA: OGGI ASSEMBLEA CONTRO CHIUSURA – “Ci (ri)siamo, i canili comunali di Roma chiudono. Questa mattina l’Anac ha dato parere sfavorevole alla proroga tecnica per la gestione dei canili e, immediatamente, Roma capitale (dell’austerità) ha comunicato il trasferimento di tutti i cani ospitati nelle strutture pubbliche di muratella e vitinia (poverello), nei canili privati a partire dal 25 gennaio. Centinaia di cani deportati in strutture fatiscenti e 100 lavoratori licenziati in tronco. Per evitare l’ennesimo tentativo di smembramento dei canili comunali e il tentativo di devastare la vita di cento famiglie, invitiamo tutti i cittadini e le cittadine a partecipare ad un’ assemblea aperta questa sera alle 20.30 presso il canile comunale di Muratella, in via della magliana 856. Abbiamo bisogno del sostegno di tutti e tutte, partecipate per trovare insieme forme di lotta per resistere ancora una volta un minuto in piu’ di loro”. Lo fanno sapere i lavoratori del canile della Muratella.

22 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988