Europa

Francia, Hollande: “Cittadinanza per i veterani africani”

ROMA – “Sì” alla cittadinanza francese per gli africani che durante la Seconda guerra mondiale combatterono al fianco di Parigi: è la posizione espressa oggi dal presidente Francois Hollande, dopo un incontro all’Eliseo con l’omologo senegalese Macky Sall.

Durante la Seconda guerra mondiale, nelle colonie francesi dell’Africa occidentale fu anche costituito un battaglione speciale. A lungo gli ex combattenti che ne fecero parte hanno denunciato un trattamento peggiore rispetto a quello riservato ai loro compagni d’arme nati in Francia.

Oggi Hollande ha fatto riferimento a un progetto di petizione coordinato da Aissatou Seck, sindaco di origini senegalesi di una cittadina francese. Secondo il promotore dell’iniziativa, nell’Esagono oggi vivono circa mille veterani africani che ricevono pensioni di appena 700 euro al mese.

di Vincenzo Giardina, giornalista professionista

21 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»