AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE toscana

Rossi: “Bilancio tecnico, voglio tornare a 1,4 miliardi”


FIRENZE – “Il bilancio che abbiamo presentato è tecnico, abbiamo un discorso aperto col governo almeno per tornare in Toscana a 1,4 miliardi di euro di risorse complessive per il 2017″. Lo afferma il presidente della Giunta regionale, Enrico Rossi parlando a margine della seduta odierna dell’assemblea toscana con alcuni rappresentanti dell’associazione dei disabili per la vita indipendente che hanno formato un capannello al di fuori del salone consiliare di palazzo del Pegaso.

La loro richiesta è di confermare e aumentare nel 2017 gli stanziamenti del bilancio regionale a beneficio dei diversamente abili. “Se non c’è una svolta nelle politiche sociali e se non ci decidiamo a chiedere qualcosa a chi ha di più, per aiutare le persone che sono in difficoltà sociali, legate a situazioni particolari di handicap, a problemi economici e di lavoro- aggiunge-, credo che le diseguaglianze nel Paese tenderanno ad aumentare e anche le proteste tenderanno ad aumentare”.

All’associazione per la vita indipendente, Rossi ribadisce l’impegno della Giunta in tempi di austerity. “Noi, in questo caso, sollecitati da questo movimento, da queste persone abbiamo fatto molto- rivendica Rossi-. Riconoscono loro stesse che rispetto alle altre Regioni abbiamo messo molte risorse, anche se sono sempre poche“.

Globalmente, evidenzia il governatore della Toscana, ciò è avvenuto malgrado la cospicua riduzione di trasferimenti statali. Il bilancio della Regione è passato, in effetti, da 2,25 miliardi di euro del 2010 a 1,4 miliardi nel 2016. “E nonostante questo- rimarca- sulla vita indipendente, negli anni, abbiamo aumentato le risorse da 2,5 milioni a 9 milioni di euro. Noi vogliamo mettere queste risorse anche per l’anno prossimo”. Il senso politico ad avviso del presidente della Giunta toscana è che “non si può scaricare tutto sulle Regioni, sui Comuni. Le ingiustizie sono palesi, davanti a tutti- aggiunge-. Ci sono 33 mila pensioni che costano 3,3 miliardi, a loro si potrebbe chiedere qualcosa“.

21 dicembre 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988