La ricetta di Rossi: Circa 250.000 alberi per azzerare la CO2 prodotta dagli aerei su Peretola - DIRE.it

Toscana

La ricetta di Rossi: Circa 250.000 alberi per azzerare la CO2 prodotta dagli aerei su Peretola

Aeroporto Firenze

FIRENZE –  Alberi, circa 250.000, come antidoto all’anidride carbonica prodotta dagli aerei che sorvolano i cieli di Firenze e dintorni. Così intende agire il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che oggi, parlando con la stampa a margine della Giunta, chiarisce: “Sono stati stanziati per il Parco della Piana 3 milioni di euro, che potranno aumentare perché già l’anno prossimo vogliamo dare inizio alle piantumazioni”. L’obiettivo, aggiunge, è di piantare su 150 ettari, 250.000 alberi che consentono un forte assorbimento della Co2.

“Tenete presente che un albero in 30 anni assorbe una tonnellata di di anidride carbonica- sottolinea- Fatti tutti i dovuti calcoli, siamo in grado di dire che questi alberi sono in grado, supposto che siano migliaia i voli che si fanno a Firenze” di produrre un “risparmio di Co2 che è circa di un terzo”. L’obiettivo, comunque, è di azzerare l’anidride carbonica. “Nel corso della legislatura passeremo a piantare alberi in qualcosa come 700 ettari con cui assicuriamo l’azzeramento e la compensazione delle emissioni sull’aeroporto. È una cosa importante che ci vedrà impegnati per tutta la legislatura”, chiosa il presidente.

Di Carlandrea Poli – Giornalista

21 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»