Amianto, Serracchiani: “Due misure da inserire in manovra”

Agevolazioni a famiglie e tutela vittime, appello Pd a maggioranza

ROMA – Agevolazioni pensionistiche e fondi per le famiglie. Il PD presenta due proposte di legge a tutela delle vittime dell’esposizione all’amianto e fa appello alla maggioranza perche’ queste due misure siano inserite in manovra. Il capogruppo alla Camera, Graziano Delrio, sottolinea che si tratta di due proposte di legge che “rafforzano ulteriormente misure gia’ implementate la scorsa legislatura a tutela dei lavoratori e delle famiglie delle vittime”. Per il PD, sottolinea la capogruppo in commissione Lavoro Debora Serracchiani “il tema dell’amianto e’ fondamentale: gia’ nella scorsa legislatura- sottolinea la dem interpellata dalla ‘Dire’- abbiamo fatto diversi interventi. Ora grazie a una risoluzione che abbiamo portato in Commissione Lavoro abbiamo fatto una serie di audizioni estremamente interessanti, al termine delle quali abbiamo prodotto due disegni di legge che risolvono due questioni ancora in sospeso”. Il primo testo, spiega Serracchiani, si occupa di riaprire il termine per accedere ai benefici pensionistici per le persone che sono affette da malattie legate all’amianto “e che possono avere cosi’ un beneficio importante dal punto di vista pensionistico. L’altro disegno di legge- continua la parlamentare dem- aiuta i familiari delle vittime e dei malati e le persone che si sono ammalate in ambiente non professionale, che possono accedere al fondo amianto. Finora- spiega- ricevevano un importo di 5.600 una tantum che noi chiediamo di aumentare e di portare a 12.000, sapendo che il fondo ha le risorse sufficienti e anche l’INAIL ha dato in questo senso la sua disponibilita’”. Serracchiani si rivolge infine agli altri partiti: “Facciamo appello a tutte le forze politiche, perche’ queste due misure vengano inserite nella legge di bilancio. Chiediamo che questi interventi siano fatti propri anche dalla maggioranza e che possano quindi rientrare in manovra per poter dare una risposta veloce ai malati e alle famiglie”.

Condividi l’articolo:

Guarda anche:

21 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»