Politica

Musulmane d’Italia: “No a criminali terroristi”

ROMA  – “Il terrorismo non ha religione. Noi non ci sentiamo assolutamente rappresentati da questi terroristi, e in quanto tali li condanniamo, così come abbiamo sempre fatto di fronte a tutte le barbarie che sono state commesse nell’arco degli anni. Ancora una volta oggi le condanniamo e ci teniamo a farlo presente perché noi non siamo rappresentati da loro, non ci sentiamo rappresentati da questi criminali terroristi”. Lo afferma Sumaya Elhu, dell’Admi (Associazione donne musulmane d’Italia), ricevuta alla Camera dalla presidente Laura Boldrini insieme agli altri promotori della manifestazione di oggi pomeriggio ‘Not in my name’.

21 novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»