Pisa, dal 27 settembre al 3 ottobre torna il festival della robotica - DIRE.it

Welfare

Pisa, dal 27 settembre al 3 ottobre torna il festival della robotica

PISA – Dal 27 settembre al 3 ottobre si terrà a Pisa la seconda edizione del festival internazionale della robotica. La prima edizione, quella del 2017, ha registrato un afflusso ben oltre le aspettative: più di 10mila presenze. La prossima settimana, dunque, torneranno le esposizioni, ma anche i momenti di esibizione delle applicazioni industriali e nella vita quotidiana dei robot frutto della ricerca scientifica, che ha nella città della torre un polo d’eccellenza.

Il momento clou sara’ il 3 ottobre con la serata di beneficenza Arpa al teatro Verdi dal titolo ‘Virtuali e virtuosi’ con l’esibizione di Andrea Bocelli e Giacomo Puccini. Il festival si svilupperà in diverse sedi cittadine: stazione Leopolda, arsenali repubblicani, teatro Verdi, domus Mazziniana, polo universitario Le Benedettine, officine Garibaldi, Camera di commercio.

L’accesso sarà prevalentemente gratuito con alcune eccezioni riguardanti ad esempio le aree espositive della stazione Leopolda, la serata con Bocelli, e ‘Caterino. Il robot che voleva dormire’. Uno spettacolo ucronico, quest’ultimo, nel quale si immagina nel 2222 un androide Caterino sperimentare per la prima volta un microchip in grado di fargli provare tutte le emozioni umane, tranne il desiderio di assopirsi. Fra i temi di quest’anno vanno menzionati anche il recupero e la conservazione dei beni culturali, le applicazioni della robotica all’ambiente e al mare, la medicina. 

I robot, appositamente telecomandati, verranno messi in competizione il 30 settembre durante l’iniziativa ‘Hack ‘N’ smash’. “In questa citta’ e’ nata la robotica e proprio da qui dobbiamo avvicinare tutti al settore- spiega il direttore organizzativo del festival e professore emerito di chirurgia generale dell’Universita’ di Pisa, Franco Mosca-. Uno degli obiettivi e’ far conoscere alla gente comune la robotica, mantenendo un elevatissimo livello scientifico”.

Un accento particolare viene posto da Mosca sulla serata del 3 ottobre dedicata alla cooperazione umanitaria: “Il buon uso della tecnologia riduce il divario fra il Nord e il Sud del pianeta- aggiunge-. Il sapere, la conoscenza e il progresso devono essere per tutti e la scienza crea ponti”.

Il sindaco di Pisa, Michele Conti, nella conferenza stampa di presentazione ringrazia l’istituto di Biorobotica del Sant’Anna, il centro di ricerca Enrico Piaggio dell’Universita’ di Pisa, insieme a tutti gli altri i soggetti promotori: “Sono convinto che- dichiara il primo cittadino-, grazie anche al coinvolgimento di grandi nomi dello spettacolo come Andrea Bocelli e testimonial d’eccellenza come Renato Raimo la manifestazione sara’ in grado di coinvolgere non solo tutti coloro che si occupano di robotica e innovazione, ma anche tanti cittadini”.

21 settembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»