AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Chikungunya, nessun allarme; 250mila a rischio alluvione; 173 milioni per edilizia sanitaria


CHIKUNGUNYA, LORENZIN: NON C’E’ ALCUN ALLARME

Sul virus della chikungunya “non c’è alcun allarme”. Lo ha assicurato oggi il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. “Era importante operare in modo tempestivo la disinfestazione- ha spiegato Lorenzin- perché avrebbe comportato un blocco della raccolta sangue che abbiamo scongiurato”. Intanto la Regione Lazio ha fatto sapere che da oggi sarà possibile utilizzare anche le sacche di sangue raccolte a Roma che hanno subito la quarantena dei 5 giorni prevista dal Centro Nazionale Sangue. Inoltre non c’è stata alcuna interruzione delle attività operatorie nelle strutture ospedaliere.

TEVERE E ANIENE, 250 MILA ROMANI A RISCHIO ALLUVIONE

Oltre 250.000 cittadini dell’area metropolitana di Roma sono a rischio alluvione a causa dell’assenza o carenza di manutenzione di 700 chilometri di fossi e canali delle rive del Tevere e dell’Aniene. E’ l’allarme lanciato oggi dal segretario generale dell’Autorità di bacino del Tevere, Erasmo D’Angelis, in una lettera inviata al sindaco di Roma Virginia Raggi. D’Angelis ha sottolineato la necessità dell’aggiornamento del Piano di Protezione civile con l’inserimento delle nuove aree a rischio idrogeologico perimetrate dall’Autorità.

EDILIZIA SANITARIA, 173 MLN PER QUATTRO OSPEDALI DEL LAZIO

Sono 173 i milioni di euro messi a disposizione del Lazio per finanziare interventi di ampliamento, riqualificazione e messa a norma di quattro ospedali. Grazie a un fondo speciale stanziato nella legge di Bilancio 2017, ha spiegato oggi il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, 55 milioni di euro andranno all’ospedale Grassi di Ostia, 24,5 milioni all’ospedale dei Castelli di Roma, 76,5 milioni al San Camillo De Lellis di Rieti e 17 milioni all’ospedale Santissima Trinita’ di Sora.

VALMONTONE, ZINGARETTI IN CANTIERE SCUOLA PRONTA DOPO 25 ANNI

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha visitato questa mattina, a Valmontone, il cantiere della scuola primaria ‘Madre Teresa di Calcutta’, a distanza di venticinque anni dal crollo dell’edificio. Il governatore ha poi inaugurato, dopo sette anni di attesa, la mensa dell’istituto scolastico San Giovanni. “Avevamo un sogno: uscire da questi casi vergognosi- ha detto il governatore- Aver sbloccato tanti lavori è figlio della voglia di combattere di chi rappresenta i bambini. Quello di oggi è un grande risultato”.

21 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988