Olimpiadi, Raggi dice no: "Da irresponsabili dire sì"/FOTO - DIRE.it

Lazio

Olimpiadi, Raggi dice no: “Da irresponsabili dire sì”/FOTO

raggi_frongia_olimpiadi

ROMA – “E’ da irresponsabili dire sì a questa candidatura”. Lo ha detto il sindaco di Roma Virginia Raggi aprendo la conferenza stampa dedicata a Roma 2024. Le sue parole sono state accolte da un applauso dei presenti in sala della Protomoteca in Campidoglio.

“NO ALLE OLIMPIADI DEL MATTONE. ASSOLUTAMENTE NO”

“No alle Olimpiadi del mattone. Assolutamente no”. Lo ha detto il sindaco di Roma, Virginia Raggi, nel corso della conferenza stampa su Roma 2024. “Ci ricordiamo bene come sono andati i mondiali di nuoto. Siamo pieni di impianti inutilizzabili. Per noi non possono essere questo le Olimpiadi. Quindi no alle Olimpiadi del mattone. Assolutamente no. Le Olimpiadi si rilevano un grande affari per le lobby dei costruttori” dice Virginia Raggi.

“OLIMPIADI SOGNO CHE DIVENTA INCUBO”

“Le Olimpiadi sono un assegno in bianco che firmano le città ospitanti. Lo dice l’Università di Oxford, non Virginia Raggi o il M5S. I costi aumentano sempre. Sono un sogno che si trasforma in un incubo“, dice ancora Raggi.

“ANCORA PAGHIAMO DEBITI OLIMPIADI 1960”

“Ci si dimentica troppo spesso che i soldi che devono essere investiti sono quelli dei cittadini, investendo su progetti lontani dagli interessi dei romani. Ricordiamo che un miliardo di euro nella gestione commissariale è il debito dell’esproprio per le Olimpiadi del 1960: tutti i romani e gli italiani stanno ancora pagando quei debiti”, dice Raggi.

“IL BALLOTAGGIO E’ STATO REFERENDUM, 70% ROMANI HA DETTO NO”

“Il Pd e Giachetti hanno trasformato il ballottaggio in un referendum sulle Olimpiadi e quasi il 70% dei romani ha detto no”, ha detto Raggi.

“NO REFERENDUM? 800.000 ROMANI SI SONO GIA’ ESPRESSI”

“Il Pd aveva trasformato il ballottaggio in una sorta di referendum sulle Olimpiadi. Già 800.000 romani si sono espressi in maniera netta su no alle Olimpiadi“, aggiunge il sindaco di Roma.

raggi_olimpiadi_no

“NOSTRO PROGETTO PIU’ AMBIZIOSO”

“Noi siamo propositivi, amiamo lo sport e vogliamo che sia parte integrante della vita dei cittadini, vogliamo una qualità della vita migliore, che gli impianti vengano ripristinati, vogliamo uscire dalle logiche emergenziali e dei grandi eventi che portano grandi soldi e debiti ancora più grandi. Il nostro è un progetto più ambizioso, è quello di riqualificare i servizi e restituire ai romani una città che sia all’altezza delle più grandi capitali europee. Non ci servono altre cattedrali nel deserto e investimenti che pagheremo per anni e anni” dice il sindaco di Roma.

 “MALAGO’ ANDATO VIA NONOSTANTE AVVISO DEL MIO ARRIVO”

“Ho avuto modo di incontrare Malagò in campagna elettorale. Purtroppo oggi ho avuto un contrattempo e ho fatto qualche minuto di ritardo. Mi dispiace che mentre io lo facevo avvisare che stavo entrando lui è andato via” dice Virginia Raggi.

LEGGI ANCHE:

21 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»