Migranti, Vescovo Mogavero: “Salvini? Vangelo incompatibile con razzismo”

PALERMO – “Purtroppo cresce il numero di chi pensa che si possa conciliare l’essere credenti con l’intolleranza, il Vangelo con il razzismo. E invece il Vangelo e’ parola di vita e non puo’ che essere per l’accoglienza“. Lo dice il vescovo di Mazara del Vallo, Domenico Mogavero, che in una intervista a ‘Repubblica-Palermo’ lancia l’allarme sul rischio intolleranza.

Leggi anche: Far West Italia, ecco tutti gli episodi di violenza razzista degli ultimi mesi

“Qui in Sicilia, in Italia, arriva una goccia del mare di rifugiati: il problema e’ la strategia dell’attuale governo, una politica del no che non ha un progetto che guardi al futuro- sostiene Mogavero-, che dia speranza. Non risolve nulla neanche sul fronte internazionale. Sono solo ‘no’ sparati a destra e a manca. L’odissea della nave Diciotti e’ un frutto di tutto questo”.

Critiche anche al ministro dell’Interno Matteo Salvini e all’utilizzo del crocifisso per le battaglie politiche: “Questi di Salvini sono atteggiamenti schizofrenici– sostiene il vescovo di Mazara del Vallo-. Non si puo’ usare il crocifisso come un simbolo per sdoganarsi politicamente in certi ambienti cattolici senza poi fare discorsi di sostanza, anzi tenere comportamenti diametralmente opposti rispetto a quello che il crocifisso rappresenta”.

21 Agosto 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»