Giovani

All’Università di Verona porte aperte per matricole ‘under 13’

ROMA – Laboratori, lezioni e dimostrazioni ma anche spettacoli, incontri e una mostra a portata di bambini e non solo. Dal 17 al 27 settembre i docenti dell’Università di Verona animeranno Kidsuniversity un format didattico internazionale che l’ateneo, in stretta collaborazione con il Gruppo Pleiadi ha deciso di far proprio. La prima edizione promossa dall’università nasce nell’anno del centocinquantesimo anniversario della pubblicazione di Alice nel paese delle meraviglie. Come Alice intraprende un percorso di conoscenza e trasformazione, imparando a guardare le cose sotto diverse prospettive, così i più piccoli, che per la prima volta entreranno nelle aule e nei laboratori dell’università, avranno l’opportunità di confrontarsi con nuovi punti di vista e inedite modalità di avvicinarsi al sapere.

kidsuniversity_verona

Le attività di Kidsuniversity si svolgeranno, con ingresso libero e gratuito (tranne ove indicato), non solo nelle sedi dell’ateneo, ma con la collaborazione di istituzioni e associazioni cittadine, anche nel cuore della città, così da trasformare Verona per dieci giorni nella città dei ragazzi. Tutte le iniziative saranno rivolte in particolare ai bambini e ai ragazzi di età compresa tra gli 8 e i 13 anni. Il pomeriggio sarà poi dedicato ad attività che potranno coinvolgere anche i più piccoli e a dialoghi ed incontri rivolti ad insegnanti e genitori, che potranno approfondire temi di attualità e dialogare con professori e ricercatori in un dibattito aperto e costruttivo, che getti le basi di una collaborazione costante per diffondere conoscenza e generare sapere condiviso.

Kidsuniversity rientra nel cartellone Univeronaxexpo. Il progetto ha il patrocinio del Comune di Verona – Istruzione e dell’Ufficio Scolastico Regionale ed è realizzato con il sostegno di Vivigas e con il contributo di Wishdays e CAD it.

21 luglio 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»