AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE dire...tta

DIRE..tta dagli esami di maturità

di Matteo ‘Pedro’ Pedrini

TIPOLOGIA A: ANALISI DEL TESTO

“Sbucciami” di Cristiano Malgioglio

Coglimi / Frutto fresco tuo sarò
Mangiami / Fino a che ti sazierò
Scioglimi / È un veleno dolce il mio
Cacciami / Tanto ormai lo voglio io
Usami/ Fino a che ti servirò
Bevimi / La tua sete asciugherò
Portami / Dove mi nasconderai
Giocami / Ma i miei punti non avrai
Qui senza te io sbatto in aria i miei cioè
Ti salverò almeno un po’ ci proverò
Ti schiaccerò alle tue notti mi darò
Completerò ci riuscirò ma che ne so
Tu senza me rispogli a terra i miei se
Ti straccerò ti sfascerò ti sfinirò
Contratterò nella tua lista ci entrerò
Su via dai con calma dai basta così
Lo voglio io completo io
E se ti basta un’ora
Sbucciami e la tua bocca addolcirò
Coglimi / Frutto fresco tuo sarò
Mangiami / Fino a che ti sazierò
Scioglimi / È un veleno dolce il mio
Cacciami / Prima che ti cacci io
(…)
Lo voglio io completo io
E se ti basta un’ora
Sbucciami e la tua bocca addolcirò
Coglimi, Mangiami, Scioglimi, Cacciami, Sbucciami, Usami, Bevimi, Coglimi, Mangiami, Sbucciami, Scioglimi, Sbucciami

Frutto fresco tuo sarò
Mangiami, Fino a che ti sazierò
Cacciami.

1- Comprensione del testo

Dopo una prima lettura riassuma il candidato il contenuto informativo della lirica.

2- Analisi del testo

2.1 – Il componimento del Malgioglio si articola in varie perifrasi ermetiche. In che modo esse possono essere ricondotte al titolo dell’opera?

2.2 Nel verso “Giocami, ma i miei punti non avrai” a quali punti fa riferimento l’autore: cardinali, deboli, neri, della briscola, del supermercato Pam di Bologna Corticella, di sutura? Motivare la risposta.

2.3 Nel verso “Qui senza te sbatto in aria i miei cioè” il Malgioglio si riferisce alla propria collezione di riviste per teenager. Spieghi il candidato come mai l’autore scelga proprio Cioè per sfogare i propri sentimenti collerici e non, che ne so, Top Girl o Mani di fata, che tutti sanno essere dal medesimo puntualmente acquistati.

2.4 Menzionare almeno 27 protagonisti delle copertine delle riviste scagliate in aria dal poeta.

2.5 La conclusione del poema (“Cacciami”) sta per “Mandami via” o per “Sparami con una doppietta e poi manda un cane da riporto a prelevarmi ove verserò esangue per poi trascinarmi tenendomi in bocca per un polpaccio”? Motivare la risposta.

TIPOLOGIA B: REDAZIONE DI UN SAGGIO BREVE O DI UN ARTICOLO DI GIORNALE

Il candidato scelga uno dei quattro ambiti proposti e sviluppi il relativo argomento, utilizzando, in tutto o in parte, i documenti e dati forniti.

1. AMBITO ARTISTICO LETTERARIO

ARGOMENTO: La natura tra minaccia e idillio nell’arte e nella letteratura.

Tonino Mutandari “Io sono una pippa” (2001, collezione privata)

“… un filo d’erba in bocca e un’avventura insieme a te, stretti, stretti ci cattura la natura. Viva, viva la natura. Viva, viva, la natura. Viva, viva la natura. Viva, viva la natura. Viva, viva la natura”

(Luca Sardella da Viva, viva la natura, aria tratta dall’opera lirica in atto unico Verde Mattino, 1996)

2. AMBITO SOCIO-ECONOMICO

ARGOMENTO: Nuove tecnologie e lavoro.

“Famiglie di operai licenziate dai robohot”

(Hubert Thotzen, dal pamphlet Wir sind die andere, 1991)

3. AMBITO STORICO POLITICO

ARGOMENTO: Disastri e ricostruzioni.

L’Aquila, Emilia, Amatrice, la faccia di Mickey Rourke: quale disastro poteva essere evitato? A quale ha fatto seguito la ricostruzione più a cazzo di cane? Il candidato motivi la risposta.

4. AMBITO TECNICO – SCIENTIFICO

ARGOMENTO: Robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro.

“Oh, Oooh, rock and roll robot”

(Alberto Camerini, dall’editoriale Maccheroni elettronici uscito su Il Sole 24 Ore il 18 novembre 2016)

“Decepticon, unitevi e formate Devastator!”

(Prof. Edwin Megatron, estratto dal discorso alle Nazioni Unite del 30 febbraio 1985)

TIPOLOGIA C – TEMA DI ARGOMENTO STORICO

Il “miracolo economico” ha segnato un nuovo corso politico, economico e sociale per il Paese. Il candidato analizzi criticamente il fenomeno storico in tutta la sua complessità, considerando anche le conseguenze e le contraddizioni insite in quella lenta trasformazione, delle quali son indicative le riflessioni che seguono:

“Sabato scorso mi ha molto colpito il passaggio di una intervista che a Verissimo Silvia Toffanin ha fatto a Barbara D’Urso, volto di Domenica live e Pomeriggio 5, commentando i soliti rumors che in questo periodo si sprecano su nuovi conduttori e programmi della prossima stagione tv. […] Ora io non entro nel merito della suprema bravura o della cialtroneria della conduttrice: ognuno riguardo alla D’Urso, come su chiunque altro, è libero di pensarla come vuole, e ci mancherebbe. Ma in quel discorso ci sono due concetti che mi inquietano non poco: “mia” e “per sempre”. Il concetto di proprietà di un programma è quanto di più antidemocratico possa esistere e vorrei ricordare alla signora D’Urso che la tv non è di nessuno”

(Alfonso Signorini, dal saggio storico Non è carino dire palasport, 2017)

 “Come padre, mi avrebbe sicuramente dato fastidio avere un figlio, o una figlia, che non appartiene al suo sesso. Però bisogna fare i conti con la natura, e la natura, a volte, gioca strani scherzi. Quindi, se uno – o una – si interroga a fondo, e ha voglia di guarire da questa ‘imperfezione’, fa bene. Se non ha voglia, o non può, perché la natura lo ha costruito così, che cosa puoi dire? Ma, grazie a Dio, non ho mai avuto questi problemi. E mi dispiace tanto per chi li ha”.

(Al Bano Carrisi intervistato dalla rivista Gravidanze e Mietitrebbie, 3 febbraio 2009)

TIPOLOGIA D: TEMA DI ORDINE GENERALE

Linee orientative. Sulla base delle tue conoscenze di studio e di quelle apprese dall’attualità, il candidato potrà sviluppare un unico elaborato che rifletta contemporaneamente su:

– la salvezza del Crotone;

– gli zampironi inscatolati a due a due che uno cazzo si rompe sempre mentre li separi;

– la vittoria a Sanremo di Annalisa Minetti;

– la liberalizzazione dell’elicottero col pisello in pubblico;

– l’apporto di Melba Ruffo a Tappeto Volante con Luciano Rispoli rispetto a quello di Roberta Capua;

– Red Canzian;

– gli operai della Remail che sostituiscono la tua vasca in una giornata lasciando il bagno pulito.

(Durata massima della prova: 6 ore. Non è consentito lasciare l’istituto prima che siano trascorse tre ore dalla dettatura del tema. Non ci si potrà assentare per andare in bagno. Saranno distribuiti pappagalli, padelle, cateteri, limoni e banane. È consentito solamente l’uso del dizionario e dell’apparato respiratorio. Non si potrà intonare Italia di Mino Reitano per scaricare la tensione. Oppure sì, dai dopo vediamo).

21 giugno 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram