Emilia Romagna

Una due giorni in giro per le Foreste casentinesi con l’e-bike

bici_foreste

BOLOGNA – Vi piace pedalare e amate la letteratura di viaggio (ovviamente senza fare le due cose assieme)? Ecco allora che si profilano due giorni imperdibili nel Casentino e nelle valli tra l’Emilia-Romagna e la Toscana. Venerdì e sabato prossimi, 24 e 25 giugno, si tiene il grande ‘giro’ in e-bike del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, assieme a tre scrittori contemporanei molto legati al tema di viaggio: Marco Vichi, Paola Zannone e Paolo Ciampi.

bici

L’intento dell’iniziativa, chiamata “Un Parco da leggere tutto d’un fiato“, è di fare “una traversata tra letteratura, storia e natura” attraverso alcune delle località più belle ed interessanti d’Italia come i vari eremi e monasteri disseminati per il territorio. E non è un caso la scelta di utilizzare le e-bike, biciclette a trazione elettrica: aprono l’iniziativa a tutte le persone non allenate che altrimenti non sarebbero in grado di affrontare i dislivelli dei luoghi da visitare.

La comitiva partirà alle 9 di mattina entrambi i giorni, dalla località di Pratovecchio in provincia di Arezzo per tornarci alla fine del giro attorno alle 18. L’itinerario scelto per l’evento è pensato per valorizzare il patrimonio storico-culturale del luogo, vero punto di forza del parco. “I parchi nazionali italiani, diversamente da altri stranieri più proiettati verso la natura selvaggia, devono rapportarsi con la loro dimensione storica a culturale- sostiene il presidente del parco Luca Santini– non ha senso parlare delle foreste casentinesi prescindendo dal loro ruolo nella mobilità medievale o nel rinascimento.”

Un grande ruolo nell’organizzazione dell’iniziativa lo ha avuto Casentinoebike che, dice Santini, “ha permesso di collaborare con autori così significativi in una riflessione su letteratura, natura, storia, superamento della disabilità e mobilità sostenibile”. Per informazioni o per prenotare una e-bike per l’evento si può chiamare il numero 339-6467966 oppure scrivere alla mail [email protected]

di Andrea Farina

21 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»