Ecco la “Cosa” di Civati: unire la sinistra, Renzi peggio di Berlusconi

P. Civati

P. Civati

Parte ‘Possibile’, l’associazione creata da Giuseppe Civati per rilanciare un percorso unitario a sinistra. Oggi al prima uscita, ma il prossimo appuntamento, al camp di Firenze, sarà quello “insieme a tutti altri soggetti”, ha spiegato Civati chiudendo i lavori dell’assemblea nazionale. “Insisto su una cosa: facciamo un progetto di Governo insieme. Nessuno scrive più i programmi di Governo. Non si usa più. Noi non faremo promesse, ma chiederemo a ciascuno un impegno. Su questo voglio essere molto rigoroso”.

Non sono mancati commenti molti critici nei confronti dell’esperienza del Governo Renzi. “Fanno cose- ha detto- che non erano nel programma e nemmeno in quello di Berlusconi, che non aveva il coraggio di scriverle. Le faceva capire a gesti. Quella su cui si regge il Governo è una maggioranza mostruosa: qualcuno dice che ora potrebbe arrivare anche Verdini. E’ come alle feste. Chi manca? Non è ancora arrivato Denis”.

Infine una stoccata a Grillo. “Il M5s- ha detto Civati- continua con questo andazzo un po’ nazistoide tipo i tweet sui topi e clandestini, o si rimette in discussione per essere interlocutore?”.

 

21 Giu 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»