Salvini: "Pd e M5S hanno scelto gli immigrati, a Prodi il premio 'coglioneria'" - DIRE.it

Politica

Salvini: “Pd e M5S hanno scelto gli immigrati, a Prodi il premio ‘coglioneria’”

ROMA – “Penso che la Lega sia l’ultima speranza. Il Pd e’ il partito degli immigrati, delle cooperative che sfruttano gli immigrati. I 5 stelle hanno scelto. Li abbiamo visti ad Assisi strizzare l’occhio al Vaticano. M5s ha scelto gli immigrati a cui vogliono regalare 800 euro di cittadinanza. Hanno scelto immigrati e assistenzialismo”. Lo dice Matteo Salvini dal palco del congresso della Lega nord a Parma.

 Matteo Salvini riconosce poi, con le sue maniere, a Romano Prodi di aver portato l’Italia nell’euro. “‘Lavoreremo un giorno di meno ma guadagneremo come se lavorassimo di piu””, dice Salvini citando un concetto espresso ai tempi da Prodi. Quindi il leader della Lega aggiunge: “Premio nobel per la coglioneria al professor Prodi”.

“NOI IN GIRO A TESTA ALTA, SIAMO PIU’ ONESTI DI RENZI”

“Quello che vogliamo fare nei prossimi tre anni e’ scritto in questi 8 foglietti. Sicuramente Renzi e’ piu’ tecnologico. Noi siamo meno tecnologici, ma piu’ puliti, piu’ onesti e andiamo in giro a testa alta. Quindi gli lascio le slide e tengo i foglietti”, dice Matteo Salvini, in uno dei passaggi del suo discorso in chiusura del congresso federale leghista a Parma.

A BOSSI: “QUESTA E’ LA TUA CASA”

Tanti anni fa “Umberto Bossi mi chiamava alle 2 e mezza della mattina per mandarmi a fanculo. Erano telefonate gradite. Io se lo devo fare preferisco farlo tra le 8 e le 20”. Quindi, “c’ero abituano allora e ci sono abituato oggi”. Ma dico a Bossi che “questa e la sua famiglia, la sua casa, la sua comunita’. Diceva che non capivo niente allora e coerentemente lo dice oggi”.

E allora “prendo metto in saccoccia e metabolizzo il fanculo di Bossi. Ma il fanculo di quelli che cercano di imitarlo non lo prendo per questi la porta e aperta, il mondo e’ grande”. Lo dice Matteo Salvini dal palco del congresso della Lega nord a Parma.

21 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»