Tappa di due giorni sul Titano per un’edizione da record della Mille miglia

mille miglia_ferrari
SAN MARINO – Il monte Titano, le sue strade e gli scorci del suo centro storico tornano a fare da cornice alla Mille Miglia, per confermare quel sodalizio ormai trentennale che si ripete dal 1988. A Villa Manzoni i protagonisti, sammarinesi e non, presentano oggi il programma della 34esima edizione del più celebre evento per vetture d’interesse storico che attraversa lo Stivale: il segretario di Stato per il Turismo e lo Sport, Teodoro Lonfernini, il presidente dell’Automobile Club di San Marino, Clelio Galassi e Giuseppe Cherubini, Segretario del Comitato Operativo di Mille Miglia. Proprio Cherubini sottolinea l’unicità della tappa sammarinese, realtà che “copre due giorni della corsa”.

lonfernini_mille miglia

Le 440 auto in gara varcheranno il confine di San Marino alle 8.45 di venerdì 20 maggio. Mentre la sera prima, giovedì 19 maggio, alle 20, arriveranno sul Titano le 150 vetture sportive del “Tribute”, di cui 100 Ferrari e 50 Mercedes-Benz. La Mille miglia omaggia così la sua tappa internazionale dedicando a turisti e sammarinesi due giorni di sfilate nella storia automobilistica. Ma non è solo una vetrina o una gara, sottolinea Cherubini, quanto piuttosto “una cavalcata nella storia della penisola italiana che include anche lo Stato di San Marino, quale meta tra le più amate”, assicura, dai piloti stessi. Il percorso per le 440 vetture in gara (quindi la parte sportiva della tappa) inizierà il 20 maggio con le prove cronometrate in via Oddone Scarito, poi i veicoli transiteranno in via Piana, in via Belluzzi, in piazzale Lo Stradone, per poi percorrere il centro storico dirigendosi verso il cuore istituzionale della piccola Repubblica, piazza della Libertà, dove eseguiranno il “controllo a Timbro”.

San_MarinoDopo il transito, le auto lasceranno San Marino, dirette a Mercatino Conca e alla volta delle colline marchigiane. Il giorno precedente invece, le 150 vetture del Tribute transiteranno alle 20 per un Controllo Orario, quindi seguiranno il percorso cittadino scortate dalle forze dell’ordine sammarinesi per poi lasciare il Titano e dirigersi verso Pesaro. Il segretario Lonfernini sottolinea l’orgoglio del suo Paese nel “continuare a essere protagonista di una delle più grandi manifestazioni automobilistiche al mondo”, che non è solo un evento, precisa, ma “un brand e un progetto esclusivo e prestigioso che conta a San Marino un elevato numero di appassionati e riscuote un gradimento contagioso”. Il presidente Galassi sottolinea quanto per i sammarinesi sia un vanto il passaggio della Freccia Rossa e ricorda i numeri tangibili della passione biancoazzurra per le auto d’epoca: l’Automobile club di San Marino ha certificato nel territorio della Repubblica circa 700 veicoli storici secondo parametri molto stringenti, numeri che “sono in aumento”, assicura.

I presentatori sottolineano poi che sarà un’edizione da record: sono 665 gli equipaggi di altrettante vetture iscritte, 75 le marche di costruttori di auto provenienti da 40 diverse nazioni di tutto il mondo. Infine, l’attraversamento della Mille Miglia, riconoscono, costituisce un evento che garantisce un tangibile ritorno d’immagine internazionale per San Marino.

21 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»