AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE LAVORO IN DIRETTA

Il lavoro in DIREtta, ecco le notizie dal territorio

Il mondo del lavoro e non solo. Ogni giorno in Italia il tema dello sviluppo economico, dei rapporti tra imprenditori e lavoratori assumono i contorni piu’ diversi. Qui la ragione di ‘Lavoro in DIREtta’ lo speciale della Dire in collaborazione con i colleghi di Rassegna (www.rassegna.it). Buona lettura

ANGIO-TAC (PALERMO): FILCAMS CGIL, INDETTO STATO DI AGITAZIONE  – Stato di agitazione dei lavoratori della Angio-Tac di Palermo. A motivare la protesta indetta dalla Filcams Cgil cittadina, secondo quanto riporta oggi l’edizione palermitana del quotidiano La Sicilia, è l’incertezza riguardo il futuro dell’azienda. “A oggi non si conoscono le sorti dell’impresa” spiega Laura Di Martino, della segreteria Filcams Cgil cittadina: “Chiediamo che si faccia chiarezza, i nove lavoratori sono fermi da un mese. Vogliamo comprendere se l’azienda intende riprendere l’attività lavorativa o se in atto ci sono eventuali cessioni o fitti di ramo d’azienda”.

FILCAMS CGIL CALABRIA, TERMALISMO È RISORSA DA VALORIZZARE – La Cgil Calabria plaude al rilancio delle Terme Luigiane messo in atto dai sindaci di Guardia Piemontese e Acquappesa (Cosenza). “Il termalismo è una ricchezza per il paese, per la Calabria e per l’intero settore turistico” spiegano il segretario generale Cgil Calabria Michele Gravano, e il segretario generale Filcams Cgil Calabria Luigi Scarnati: “Una risorsa, quelle delle terme, che va valorizzata e inserita in un sistema di sviluppo turistico integrato, capace di creare sviluppo e occupazione, sfruttando al meglio le grandi potenzialità del nostro territorio: arte, cultura, natura, mare, terme, enogastronomia, superando il concetto di stagionalità”. L’impostazione data al progetto di valorizzazione delle Terme Luigiane, prosegue la nota, è positiva “perché punta a realizzare nuove strutture, riqualificare e migliorare quelle esistenti, ponendosi l’ambizioso e necessario obiettivo di valorizzare e migliorare l’accessibilità e fruibilità degli attrattori culturali e naturali dell’intero comprensorio”.

MARCEGAGLIA (POTENZA), FIOM CGIL VINCE ELEZIONI RINNOVO RSU – La Fiom Cgil ha vinto le elezioni per il rinnovo della Rsu della Marcegaglia, azienda storica di Potenza. La ha ottenuto il 55 per cento, conquistando 2 delegati su 3. “Il lavoro svolto in questi anni – commenta una nota – dalla Rsu uscente della Fiom, insieme alla struttura regionale, in difesa dei diritti dei lavoratori e della contrattazione aziendale, è stato l’elemento che ha determinato il risultato fortemente positivo alle elezioni per la nuova Rsu, che ci darà la forza per continuare con il lavoro sindacale fondato sulla democrazia sindacale e la contrattazione”.

TRIANON VIVIANI. DANIELE (CGIL NAPOLI), REGIONE METTE IN SCENA FARSA  – “Teatro abbandonato, lavoratori lasciati a se stessi, costretti da sette mesi senza stipendio a recarsi in un teatro ben oltre i limiti delle norme igienico sanitarie, questa la storia che si ripete quotidianamente al Trianon che ormai apre il suo sipario solo sull’inadeguatezza e sull’indifferenza di una classe dirigente che, negli ultimi cinque anni, ha saputo nient’altro che raccontare chiacchiere e spostare l’attenzione da un soggetto istituzionale all’altro senza che nessuno si assumesse realmente l’onere di risolvere il problema o di ammettere il proprio fallimento. Basti pensare che i soci, la Regione lo è in maggioranza, non approvano il bilancio dal 2012”. A dirlo è Gianluca Daniele della Cgil Napoli, in una nota.

“L’ultima farsa è andata – continua -in scena pochi giorni fa con una riunione in commissione trasparenza a cui non si è presentato nessuno, verrebbe da ridere se non fosse che si sta parlando della vita professionale di 9 lavoratori e di un vero e proprio gioiello di Napoli che in passato, in più occasioni, ha dimostrato di essere avamposto di legalità in piena Forcella, riuscendo a strappare alle fila della malavita organizzata decine di ragazzini che hanno preferito avvicinarsi al teatro.

Per domani (mercoledì 22 aprile) è fissato un nuovo incontro in regione con i sindacati, noi non siamo soliti sottrarci ai confronti, sperando, però, che questa volta ci siano risposte chiare e che, soprattutto, si presenti qualcuno che queste risposte possa darle”.

PIAGGIO AEROSPACE. FIOM SAVONA, 28/4 INCONTRO AL MISE
“A una settimana di distanza dall’incontro tra il Prefetto di Genova e le rappresentanze dei lavoratori degli stabilimenti di Sestri e Villanova  abbiamo ricevuto questa mattina  la convocazione ufficiale da parte del responsabile del Mise (Ministero dello sviluppo economico) per il prossimo 28 aprile alle ore 14.30 a Roma, dimostrando ancora una volta molto interesse per le vicende della Piaggio Aerospace. In quell’incontro vogliamo risposte sia sul futuro delle aree di Genova che sul cronoprogramma della produzione nel sito di Villanova”. Lo comunica in una nota la Fiom Savona Piaggio Aerospace.

“Al Ministero – scrive il sindacato – chiederemo un impegno affinché chi è passato o passerà da Piaggio in Laerh abbia una clausola che eviti il contratto a tempo indeterminato con le tutele crescenti, visto che l’accordo sottoscritto da tutte le Organizzazioni sindacali di Genova e Savona che prevede l’esternalizzazione di alcune attività velivolistiche e parte dei lavoratori  Piaggio in LAERH è stato sottoscritto a giugno dello scorso anno quando ancora non vi erano le nuove regole del mercato del lavoro che sono entrate in vigore lo scorso 7 marzo 2015”.

CGIL RIMINI, 22/4 TAVOLA ROTONDA SU RESISTENZA –  Si svolge mercoledì 22 aprile a Rimini la tavola rotonda “Resistenza, Costituzione, Lavoro: settant’anni a confronto”. L’appuntamento è alle ore 16.30 presso la Camera del lavoro. Partecipano, tra gli altri, Valter Vallicelli (presidente Anpi Rimini) e Graziano Urbinati (segretario generale Cgil Rimini).

FIOM: 28/4 GIORNATA MONDIALE CONTRO INFORTUNI LAVORO E MALATTIE PROFESSIONALI – “Il 28 aprile si celebra in tutto il mondo la giornata dei lavoratori morti per infortuni o malattie professionali. Secondo stime dell’Organizzazione Internazionale del lavoro ogni anno muoiono nel mondo 2 milioni 350000 lavoratori di cui più di 300000 per infortuni e gli altri 2 milioni per malattie professionali, sono tanti , troppi, sono la conseguenza di un modello economico fondato solo sulla ricerca del profitto senza limiti e sull’assenza dei diritti per le persone”. Lo comunica Maurizio Marcelli, responsabile Ufficio salute e sicurezza della Fiom Cgil.

“Martedì svolgiamo riunioni tra gli Rls le Rsu – afferma -, i lavoratori per ricordare i cosi tanti lavoratori morti e per far si che con determinazione le organizzazioni sindacali realizzino le azioni opportune in tutte le imprese e nei confronti dei governi, in tutto il mondo, affinché vengano eliminate le cause di cosi tante sofferenze affermando quei diritti e quelle tutele che o non ci sono mai stati o che si tenta di cancellare. Tra i tanti lavoratori morti, vogliamo ricordarne uno in particolare, un attore, Steve Mcqueen, che nel 1983 mori però per mesotelioma pleurico a causa dell’esposizione all’amianto mentre lavorava in gioventù come stivatore sulle navi militari”.

SINDACATO, CARLA CANTONE CANDIDATA ALLA GUIDA DEI PENSIONATI EUROPEI –  Il segretario generale dello Spi Cgil, Carla Cantone, è candidata unica alla guida della Ferpa, il sindacato europeo dei pensionati e delle persone anziane affiliato alla Etuc-Ces che conta 10 milioni di associati e a cui aderiscono oltre 40 sigle sindacali in tutta Europa. È quanto si apprende da una nota. La candidatura di Carla Cantone è stata avanzata unitariamente dai sindacati italiani Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil che rappresentano complessivamente 6 milioni di pensionati e di anziani. L’esecutivo della Ferpa è convocato per i prossimi 12 e 13 maggio a Bruxelles e dovrà esprimersi sulla candidatura di Cantone. Dal 9 all’11 settembre a Budapest, invece, si terrà il Congresso che dovrà eleggere in via definitiva il nuovo segretario generale, che prenderà il posto di Bruno Costantini giunto al termine del suo mandato.

21 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988