Roma blindata pronta per la visita del presidente cinese Xi Jinping

Il boing 747-400 con la livrea di Air China è atteso per oggi pomeriggio all’aeroporto di Fiumicino e la partenza è fissata per sabato alle 14
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Tutto pronto a Roma per la tre giorni nella Capitale del presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping. Lo ‘Zhuanji’, il boeing 747-400 con la livrea di Air China, volo CAA006, è atteso alle 18.30 all’aeroporto di Fiumicino e la partenza è fissata per sabato alle 14 circa con destinazioni Palermo e poi Principato di Monaco e Parigi.

A Roma sono scattate già da giorni le misure di sicurezza eccezionali predisposte dal questore Carmine Esposito per garantire gli spostamenti nel centro storico di Xi e della super delegazione al seguito composta da circa 500 persone. Con il presidente cinese a Roma arriveranno, oltre alla sua sicurezza personale, circa 120 giornalisti e 300 fra dirigenti di aziende, poli museali e funzionari ministeriali.

Dispiegati i reparti speciali della Polizia, con l’ausilio di tiratori scelti e cani anti esplosivi. Bonifiche effettuate nelle aree scelte dalla questura nel cuore del I Municipio, diviso in due zone, con particolare riguardo all’area attorno al Colosseo, corso Vittorio, piazza Venezia e Muro Torto, con la rimozione di auto e cassonetti dei rifiuti. Livello di guardia alto anche a ridosso dei Parioli nei pressi dell’hotel Parco dei Principi dove il presidente si trasferirà subito dopo l’atterraggio, accompagnato dalla first lady Peng Liyuan, e dai ministri degli Esteri e del Commercio, Wang Hi e Zhong Shan, insieme ai vertici della Ndrc, National development and reform commission.

IL PROGRAMMA DEL PRESIDENTE CINESE

Nel programma del presidente cinese, tre visite al Quirinale fra venerdì e sabato: domani il saluto al capo dello Stato Sergio Mattarella, poi in serata il ricevimento ufficiale e dopodomani il saluto finale. Confermati gli appuntamenti di venerdì con i presidenti del Senato e della Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, non prima di un omaggio al Milite Ignoto in Piazza Venezia.

Sabato occhi puntati sull’incontro con il premier Giuseppe Conte a Villa Madama per la firma del memorandum della Via della Seta, con in ballo importanti accordi commerciali fra Italia e Cina. Misure di sicurezza speciali anche per gli spostamenti della first lady che visiterà venerdì Palazzo Colonna e sabato la Galleria Borghese.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»