Rissa a colpi di forcone e accetta per figlia contesa, tre arresti a Rocca Priora

ROMA – I Carabinieri della Stazione di Rocca Priora hanno arrestato tre cittadini italiani, di 50, 47 e 20 anni, di cui uno già conosciuto alle forze dell’ordine, con l’accusa di rissa aggravata.

Il 47enne, dopo essersi recato nell’abitazione del convivente della ex moglie per convincere la propria figlia di 18 anni, che si era allontanata nella mattinata, a tornare nella casa paterna, ha ingaggiato una violenta lite con il proprietario di casa. In suo aiuto pure un altro figlio di 20 anni.

Armati di bastone e di un’accetta, hanno cercato di colpire l’uomo che, nel contempo, ha tentato di aggredirli con un forcone.

I Carabinieri, prontamente intervenuti a seguito di una telefonata giunta al 112, sono riusciti a fare gettare a terra gli oggetti atti ad offendere e, dopo aver riportato, senza non poche difficoltà, la calma, li hanno arrestati. Tutti gli arnesi sono stati sequestrati, mentre i tre sono stati portati nel carcere di Velletri, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

21 marzo 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»