Arce, c’è l’autorizzazione: sarà riesumata la salma di Serena Mollicone

serena molliconeROMA  – La salma di Serena Mollicone sarà riesumata. L’operazione dovrebbe avvenire già prima di Pasqua. Il corpo della 18enne di Arce, scomparsa l’1 giugno del 2001 e ritrovata morta due giorni dopo a circa 10 km da casa, è sepolto nel cimitero di Roccadarce e sarà trasportato presso l’istituto di medicina legale di Milano per nuovi accertamenti.

“Vado in procura per firmare l’autorizzazione- ha detto all’agenzia Dire il papà Guglielmo- A giorni sarà portata a Milano”. È stata analizzata una porta di una delle abitazioni che si trovano sopra la Caserma dei Carabinieri di Arce, contro cui la povera Serena avrebbe sbattuto violentemente quando è scomparsa.

“La porta è compatibile con l’altezza- conferma il padre- Con ulteriori accertamenti vedranno anche se nella tempia di Serena c’è qualcosa“.

In questo viaggio verso Milano, però, Guglielmo non ci sarà: “Sarei voluto andare ma me lo hanno sconsigliato, mi hanno detto che non sarebbe salutare. E poi, ripensandoci, dovrei andare per fare cosa? La saluterò al casello qui di Ceprano e l’aspetterò quando tornerà”. Ora, continua, “siamo più vicini alla verità. I macchinari che saranno usati sono di ultima generazione. Inizialmente mi opponevo, pensavo bastassero le foto di Serena. Ma so che hanno sistemi importanti per analizzare il corpo. Oppormi alla riesumazione significava oppormi alla ricerca della verità”.

LEGGI ANCHE

Arce, il procuratore di Cassino: “Serena Mollicone entrò nella caserma dei Carabinieri”

Omicidio Mollicone, no all’archiviazione: in 6 mesi dna a migliaia di abitanti di Arce

di Adriano Gasperetti, giornalista professionista

21 Marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»