Scritte razziste a Melegnano, solidarietà Fico a famiglia Bakary: “Non siete soli”

Vicino Milano scritte razziste contro una famiglia che ha adottato un ragazzo senegalese
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Davanti a episodi gravi di razzismo e antisemitismo bisogna pronunciare parole dure, chiare e nette. Proprio in questi giorni in Francia abbiamo assistito a episodi preoccupanti: le minacce al filosofo Finkielkraut, le scritte razziste in negozi e metropolitane, le svastiche nel cimitero ebraico in Alsazia. Dobbiamo condannare questi eventi – come italiani e come europei – quali odiosi episodi di antisemitismo. E dobbiamo farlo senza se e senza ma, come hanno fatto le autorità francesi”. Lo scrive su facebook Roberto Fico, presidente della camera.

“E mi preoccupa- aggiunge- anche quanto accaduto in queste ore a Melegnano, vicino Milano, con le scritte razziste contro una famiglia che ha adottato un ragazzo senegalese. Voglio dire a Bakary e alla sua famiglia che non sono soli. Occorre condannare con forza ogni gesto e ogni parola che possono minare il perimetro della nostra civiltà, che è fondata su principi di uguaglianza, solidarietà, tolleranza”.

“Valori- sottolinea- che tutti noi dobbiamo difendere con forza e determinazione, ogni giorno, a partire – e penso in primis alla politica – dall’impegno a usare il linguaggio con più cura e attenzione, senza mai far venire meno il rispetto per il prossimo”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»