Filippine, Mindanao vuole un referendum per l’autonomia da Manila

Al voto nelle regioni dell'isola del sud a maggioranza musulmana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Circa tre milioni di persone sono chiamate a esprimersi oggi nelle regioni a maggioranza musulmana dell’isola di Mindanao, nel sud delle Filippine, in un referendum per l’autonomia da Manila. La consultazione e’ prevista da un accordo di pace siglato dal governo centrale con il Movimento di liberazione islamico moro (Milf), un movimento indipendentista che ha acconsentito a un compromesso anche per contrastare l’ascesa di formazioni radicali.

Qualora si imponessero i “si'”, nel 2022 sarebbe istituita la Regione autonoma di Bangsamoro. Manila manterrebbe il controllo su forze di polizia e sicurezza. Il governo locale potrebbe invece contare su piu’ fondi, anche grazie a nuove formule fiscali. L’accordo per la creazione di Bangsamoro era stato firmato nel 2014. L’intesa, mantenuta anche dopo l’elezione del presidente Rodrigo Duterte nel 2016, ha portato allo scioglimento del braccio militare del Milf. 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»