Al via premio letterario Incontradonna per pazienti oncologici

Si chiama “SopratTutto Scrivere” e da’ il via alla prima edizione del premio letterario di Incontradonna onlus per i pazienti oncologici.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Si chiama “SopratTutto Scrivere” e da’ il via alla prima edizione del premio letterario di Incontradonna onlus per i pazienti oncologici. Le opere inedite, a tema libero, dovranno essere presentate entro il 31 marzo 2019. Sono ammessi racconti, poesie, fumetti e graphic novel. La giuria, presieduta da Marino Sinibaldi, direttore di Radio tre, sceglierà i migliori lavori che verranno premiati il 18 maggio presso la sede dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana.

L’idea nasce dalla convinzione che la scrittura- spiega un comunicato dell’associazione- rappresenti uno strumento importante per il recupero psicofisico di chi è colpito da una patologia tumorale e l’associazione da sempre e’ al fianco dei pazienti con diversi progetti di sostegno. Un’attività di autodeterminazione, che permette di uscire dalla condizione di “malato”, esprimere e metabolizzare le tante sensazioni ed emozioni che lo attraversano: rifiuto, solitudine, paura, ansia, senso di inadeguatezza, vulnerabilità, ma anche speranza, ironia, fiducia, voglia di reagire, di mettersi in gioco, di condividere. Un modo per ricomporre il puzzle della propria esistenza e re-inventarsi.

Il tema è libero, proprio perché quel che si vuole incoraggiare e premiare è la scrittura creativa intesa come strumento di cura. Il premio è diviso in tre sezioni: Racconti, Poesie, Fumetti e Graphic novel. Le opere presentate devono essere inedite. La partecipazione è gratuita e il termine per inviare i lavori è fissato al 31 marzo 2019.

Gli scritti premiati verranno scelti da una giuria presieduta da Marino Sinibaldi, direttore di Radio Tre, e composta da giornalisti, scrittori, professori, psicologi, librai ed editori, il cui giudizio sarà inappellabile e insindacabile. Il bando con le modalità di partecipazione può essere scaricato all’indirizzo www.incontradonna.it

“Abbiamo deciso di organizzare questo premio- dichiara la prof.ssa Adriana Bonifacino, presidente dell’associazione- per dare voce ai tanti pazienti che trovano nella scrittura uno strumento per uscire dall’isolamento in cui spesso si trova chi riceve una diagnosi di cancro. “SopratTutto Scrivere” si affianca alle tante iniziative che Incontradonna offre alle donne con tumore del seno, tra cui un laboratorio di teatro, Il progetto di ballo terapia Dancing with Health, gli incontri di approfondimento sui temi dell’alimentazione, dell’attività fisica e dei farmaci e molto altro”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

21 Gennaio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»