AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE friuli v.g.

Infrastrutture. Serracchiani: “Porto di Trieste strategico per il paese”

Bardo_aquileiaTRIESTE – “La riforma della portualità nazionale conferma che il porto di Trieste è strategico per il Paese e che ha un ruolo fondamentale come nodo infrastrutturale in Adriatico“. Lo ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia commentando l’approvazione del decreto legislativo in Consiglio dei ministri.

Per Serracchiani “è anche una conferma dell’ottimo lavoro che abbiamo fatto in questo periodo, di consolidamento dei traffici ma anche di interessante sviluppo di alleanze e di proiezioni internazionali a vasto raggio”.

Riferendosi al nuovo dispositivo che regolerà la nomina dei presidenti delle Autorità portuali di sistema, la presidente Serracchiani ha rilevato che “il decreto attuativo finalmente crea le condizioni di una semplificazione nella governance dei porti. E’ positivo che la Regione, insieme al ministero delle Infrastrutture, resti l’ente principale rispetto alla nomina dell’Autorità portuale: lo scalo mantiene così un forte legame con il proprio territorio”.

“La riforma è fatta per dare impulso in particolare a quei porti che hanno l’ambizione di operare in sinergia sempre più forte con il sistema logistico e infrastrutturale di un ampio retroterra, per conquistare mercati nuovi e aumentare i flussi di traffico in quantità e qualità. In questa sfida – ha concluso Serracchiani – il porto di Trieste ha tutte le caratteristiche per risultare vincente“.

 

21 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988