AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE toscana

Già mature pere, susine e pomodori. E ora c’è il rischio gelate

FIRENZE – “Pere già mature sui rami ad Agnano pisano; alberi di susine già fioriti in Versilia; i pomodori delle serre non riscaldate a Massa. “Sono gli effetti indesiderati” delle temperature anomale delle ultime settimane raccolti da Coldiretti Toscana soprattutto nella zona di costa dove il clima è risultato più mite. “La finta primavera” ha mandato “fuori giri” il ciclo vegetativo delle piante “persuase” a sbocciare prima del tempo. Ora però a preoccupare gli agricoltori “è il repentino calo delle temperature che sta già interessato vaste posizioni della Toscana, che potrebbe danneggiare le gemme impedendo la fioritura e la futura produzione con ingenti danni economici per le imprese”.

agricoltura2

A rischio, sottolinea l’associazione di categoria, soprattutto la frutta rossa come duroni, ciliegie e susine. Al contrario, precisa Coldiretti, “sono attesi effetti positivi per fermare le forti infestazioni degli insetti patogeni che rischiano di proliferare per effetto del caldo fuori stagione”.

21 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988