ApprofonDiRE

2018 alle porte, ecco le serie tv del nuovo anno da non perdere

ROMA – Il 2018 sta arrivando e la domanda fatidica per tutti gli appassionati delle serie tv è una sola: quali saranno le novità nei mesi che verranno? Il 2017 è stato un anno carico di buone pietanze per tutti gli affamati consumatori di prodotti seriali. Dalle storie di supereroi alla fantascienza più pura, passando per la cronaca e le questioni che hanno interessato il dibattito sociale, i divoratori di serie televisive hanno potuto degustare un banchetto ricco di pietanze di qualità. Tra i maggiori successi del 2017 certamente l’attesissima seconda stagione “Stranger Things”, la serie ambientata negli anni ottanta con protagonisti i ragazzini di Hawkins, una piccola fittizia cittadina dell’Indiana in cui avvengono “strani eventi”. A seguire il pluripremiato “The Handmaid’s tale” tratto dal romanzo “Il racconto dell’ancella”, dell’autrice femminista Margaret Atwood”. La serie racconta di una società distorta in cui vige un regime totalitario e misogeno. Degno di nota anche “Big Little Lies” con Reese Witherspoon, Nicole Kidman, Shailene Woodley che si concentra sui drammi che possono celarsi dietro l’apparente facciata di una famiglia perfetta.

LIFE SENTENCE, TORNARE A VIVERE

Tra le serie che ci porterà l’anno nuovo “Life Sentence” sarà certamente una di quelle che cattureranno maggiormente l’attenzione del pubblico. Interpretata da Lucy Hale, “Life Sentence” è la storia di una ragazza a cui è stato diagnosticato un cancro terminale. Una storia drammatica penserete e invece no, perché Stella, così si chiama la protagonista della serie, guarisce miracolosamente. Dopo 8 anni passati a vivere ogni istante intensamente, come fosse l’ultimo, ora dovrà fare i conti con le scelte fatte. Nel cast troviamo anche Brooke Lyons, Carlos PenaVega, Dylan Walsh, Gillian Vigman, Jayson Blair e Elliot Knight. La serie prodotta dai creatori di Scrubs andrà in onda a partire da gennaio sull’americana CW.

IL DOTTOR WHO SI FA DONNA

Il “Doctor Who” si tinge di rosa. Il tredicesimo Dottore della celebre serie televisiva britannica sarà infatti impersonato da Jodie Whittaker che prenderà il posto di Peter Capaldi. Dal 1963 a oggi sono stati tanti i dottori (e di conseguenza gli attori che hanno interpretato questo ruolo) che si sono susseguiti nella serie tv, attraverso il processo definito di “rigenerazione”, ma finora nessuno di loro era una donna. L’epocale evento avrà luogo durante il tradizionale speciale natalizio di quest’anno in cui vedremo per la prima volta Whittaker nei panni del Signore del Tempo impegnato nella battaglia contro le forze oscure per salvare l’umanità.

THE ASSASSINATION OF GIANNI VERSACE

Andrà in onda negli Stati Uniti su Fox dal prossimo 17 gennaio la seconda stagione della serie antologica American Crime Story, ideata da Ryan Murphy. Protagonista lo stilista italiano Gianni Versace e il suo brutale omicidio avvenuto esattamente 20 anni fa (il 15 luglio 1997) davanti alla sua villa di Miami, che verrà raccontato attraverso 9 episodi. Nei panni di Gianni Versace l’attore, straordinariamente somigliante al personaggio che interpreta, Edgar Ramirez, mentre Penelope Cruz sarà Donatella Versace. A vestire i panni del compagno di Versace, Antonio D’Amico, sarà la pop star Ricky Martin, mentre Darren Criss sarà Andrew Cunanan, l’assassino del grande stilista. Per l’Italia l’appuntamento sarà su FoxCrime (canale 116 di Sky) probabilmente nella seconda metà del mese di gennaio.

MCMAFIA, QUANDO IL PASSATO RITORNA

Per gli amanti dei racconti sul crimine organizzato, il 2 gennaio 2018 debutta in Italia, su Amazon Prime, “McMafia”. Tratta dal libro biografico di Misha Glenny, la serie tv firmata Bbc ha come protagonista Alex, un ragazzo russo che vive in Inghilterrra, il cui desiderio è aprire un’attività e iniziare una vita insieme alla compagna Rebecca. A mettergli i bastoni tra le ruote il passato e i legami della sua famiglia con la mafia russa. Tra gli interpreti James Norton e Juliet Rylance, mentre alla regia troviamo James Watkins, che è anche il creatore della serie insieme a Hossein Amini.

MANIAC, ALLA RICERCA DELLA REALTÀ

Se vi affascina il mondo della psiche e volete perdervi tra fantasia e realtà, “Maniac” è ciò che fa per voi. La serie con protagonista il premio Oscar per La La Land Emma Stone e Jonah Hill racconta la storia di due pazienti ricoverati in un manicomio. In un continuo passaggio tra il loro mondo interiore e la realtà esterna lo spettatore dovrà trovare un senso a ciò che si troverà di fronte. A rendere ancora più interessante il tutto è la presenza dietro la macchina da presa di Cary Fukunaga, regista anche della riuscitissima “True Detective”. Dalle prime immagini disponibili di Maniac, è possibile vedere la bella Emma Stone con capelli biondo platino e vestita da elfo, ma no, non è come state pensando, non c’entra nulla con il Signore degli anelli. Per capirci qualcosa di questa dark-comedy dovremo attendere ancora un po’.

MOSAIC, RICOSTRUZIONE DI UN OMICIDIO

Otto ore di filmati e un’app che diventa una serie tv. E’ “Mosaic”, l’esperimento firmato dal regista premio Oscar per Traffic, Steven Soderbergh. Obiettivo raccontare l’omicidio di una donna dello Utah, attraverso un percorso interattivo che, tramite un’app gratuita e scaricabile, consente all’utente di realizzare una personale indagine. Da lì l’idea di realizzare una serie tv che andrà in onda su Hbo a partire da gennaio 2018.

IL MIRACOLO, LA SERIE TV CHE PARLA ITALIANO

Anche l’Italia ha le sue proposte per il 2018. Dopo il grande successo nel 2017 di “Suburra- La serie” e “Gomorra 3”, ora c’è grande attesa per “Il miracolo”. A dirigere questa serie, insieme a Francesco Munzi e Lucio Pellegrini, è lo scrittore Niccolò Ammaniti, autore di numerosi romanzi da cui sono stati tratti film di successo come “Io non ho paura” (di Gabriele Salvatores) e “Io e Te” (di Bernardo Bertolucci). “Il miracolo”, che andrà in onda su Sky Atlantic, racconta della scoperta, nel covo di un boss, di una madonnina di plastica che piange sangue. Otto gli episodi della prima stagione che mischierà mistery e mafia. Nel cast Guido Caprino, Alba Rohrwacher, Lorenza Indovina, Elena Lietti e Tommaso Ragno.

THE ALIENIST, TRA PSICOLOGIA E OMICIDI

In una New York di fine ‘800 devastata da brutali omicidi lo psicologo criminale Laszlo Kreizler (Daniel Brühl) e l’illustratore-detective John Moore (Luke Evans) vengono chiamati a collaborare con la polizia per risolvere un caso piuttosto spinoso le cui vittime sono dei ragazzi che si prostituivano. A fianco a loro Sara Howard (Dakota Fanning), la segretaria che lavora nel quartier generale della polizia. E’ “The Alienist”, la serie firmata dall’americana Tnt, in onda negli Stati Uniti dal 22 gennaio. Nel cast anche Brian Geraghty nei panni del commissario di polizia di New York Theodore Roosevelt. Dietro la macchina da presa Jacob Verbruggen, mentre tra i produttori troviamo il già citato Cary Fukunaga.

THE ROMANOFFS, ALLA RICERCA DELLE PROPRIE ORIGINI

Arriverà su Amazon in primavera e promette di non tradire le aspettative degli estimatori di serie tv. Si trattà di “The Romanoffs” la serie antologica creata e diretta dall’autore di Mad Men, Matthew Weiner. Nel cast stellare presenti oltre a Diane Lane, Aaron Eckhart e Isabelle Huppert, anche Marthe Keller, Christina Hendricks. La serie, composta da 8 episodi autonomi, è ambientata ai giorni d’oggi e narra le vicende di persone sparse per il mondo che hanno in comune il solo fatto di ritenere di essere discendenti della reale famiglia Russa dei Romanoffs.

20 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»