Lombardia

L’annuncio di Sala: “Torno a fare il Sindaco, certo della mia innocenza”


ROMA – “Torno a fare il Sindaco, certo della mia innocenza verso un’accusa che non costituisce un condizionamento della mia attività”. Così Beppe Sala, in un intervento pubblicato su Facebook, annuncia la fine della sua autosospensione.

Dopo aver appreso da alcuni giornalisti di comparire nell’indagine per gli appalti di Expo, di cui era commissario, Beppe Sala aveva infatti deciso di lasciare la guida della città alla sua vice per poter chiarire al meglio la sua posizione. “A fronte di questa situazione, avrei potuto limitarmi a una risposta “normale”, e forse anche un po’ scontata- scrive il sindaco lombardo sul proprio profilo Facebook-, di “fiducia nell’operato della magistratura”. Ma io non credo che le cose si debbano sempre risolvere così. Ho fiducia nella magistratura, certo. Ma non posso negare il mio stupore nell’aver appreso la notizia dalla stampa”.

Dopo che le verifiche svolte dai legali di Sala “hanno chiarito sufficientemente il merito dell’indagine e l’inesistenza di altri capi di imputazione”, il sindaco di Milano ha deciso di riprendere il proprio ufficio. “Vorrei ringraziare i circa 400 sindaci che hanno firmato l’appello di questi giorni: si tratta non solo di una dimostrazione di stima e di vicinanza nei miei confronti, ma anche di una lucida esposizione delle condizioni necessarie perché un amministratore possa svolgere bene il suo compito a favore dei cittadini. Ma vorrei soprattutto dire grazie- conclude- ai tanti cittadini milanesi (e non solo) che hanno dimostrato di comprendere il mio gesto cogliendone senso e significato”.

20 dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»