FOTO | Lusso nelle ville abusive dei Casamonica: stucchi e statue dorate

Ecco cosa c'è dentro le villette sequestrate all'alba alla famiglia Casamonica in via del Quadraro

Condividi l’articolo:

ROMA – Statue dorate di cavalli, leopardi e tigri. Una culla in stile imperiale. E poi stucchi ai soffitti e decorazioni di ogni tipo. Questo lo stato interno delle otto villette sequestrate all’alba alla famiglia Casamonica dagli agenti della polizia di Roma Capitale, che non appena terminate le operazioni sgombero procederanno alla demolizione.

LEGGI ANCHE: Roma, maxi blitz contro i Casamonica: sgomberate 8 ville

 

Le villette costruite negli anni 90 sorgono in via del Quadraro 110, a ridosso dell’Acquedotto Felice in una zona “sottoposta a vincoli di tipo archeologico, paesaggistico e ferroviario”, ha ricordato il comandante della polizia di Roma Capitale, Antonio Di Maggio.

Le prime contestazioni di abusivismo risalgono al 1997. Per capire il livello di violazione dei vincoli del cosiddetto ‘Borghetto del Quadraro’, che si estende su un’area di 2mila metri quadrati, secondo quanto riferiscono fonti di polizia locale, basti pensare che una delle villette si trova ad appena 2 metri dai binari ferroviari e sotto le arcate di un tratto di acquedotto, gli abitanti avevano costruito delle opere in legno e muratura.

Leggi anche:

20 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»