AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Muore 13enne a scuola a Roma; Raggi visita asilo dato alle fiamme; Apre l’enoteca del Lazio


I titoli del Tg Roma e Lazio dell’edizione di oggi:

CADE DA TROMBA SCALE ISTITUTO SANTA MARIA DI ROMA, MORTO 13ENNE

Uno studente tredicenne dell’Istituto Santa Maria di Roma, in viale Manzoni, è morto in seguito alla caduta dal secondo piano della tromba delle scale. L’ipotesi più accreditata è quella del suicidio. Sul banco del tredicenne sarebbe stato ritrovato un bigliettino. Lo studente è stato soccorso in gravissime condizioni dal 118 ed è morto dopo essere stato trasportato all’ospedale San Giovanni. Sotto choc i compagni di classe. Il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, ha espresso “profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia”.

SCUOLA, AL VIRGILIO DOMANI STOP OCCUPAZIONE E CORTEO

Terminerà domani l’occupazione del liceo Virgilio a Roma. Lo hanno fatto sapere all’agenzia Dire gli studenti, annunciando per domani un corteo a cui parteciperanno anche i genitori. I ragazzi, nei giorni scorsi avevano liberato la parte cinquecentesca dell’edificio, quella che affaccia su via Giulia, per consentire l’installazione dei ponteggi – ad oggi ancora assenti – per i lavori di restauro necessari dopo il crollo di una parte del soffitto ell’edificio.

RAGGI VISITA ASILO NIDO DATO ALLE FIAMME A TOR DI NONA

Il sindaco di Roma, Virginia, Raggi, ha visitato questa mattina l’asilo nido dato alle fiamme ieri a Tor di Nona. Un incendio doloso come è emerso dal rapporto due vigili del fuoco. “Questo atto vergognoso è un danno verso i propri concittadini- ha detto Raggi-, Avevamo inaugurato questo edificio solo poche settimane fa, adesso l’importante è riuscire a trovare una soluzione in tempi rapidi”. I 150 bambini dovrebbero rientrare a scuola martedì.

RINASCE ENOTECA REGIONALE, ZINGARETTI: TEMPIO ECCELLENZE LAZIO

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha partecipato questa mattina alla riapertura dell’enoteca regionale di via Frattina dopo il restyling voluto dall’Arsial. L’enoteca, tempio del made in Lazio, è pronta a far conoscere a romani e turisti le eccellenze enogastronomiche del territorio. “Questa riapertura è un’altra promessa mantenuta” ha commentato Zingaretti, mentre per l’amministratore unico di Arsial, Antonio Rosati, “rinasce un luogo di eccellenza in una delle strade più belle del mondo”.

20 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988