Ambiente

La mitica DeLorean di Ritorno al futuro atterra a Ecomondo a Rimini: “Un’auto può muoversi davvero grazie ai rifiuti”, parola del Cic

de loreanBOLOGNA – La mitica DeLorean di “Ritorno al futuro” atterra a Ecomondo a Rimini, per dimostrare che, davvero, un’auto può muoversi grazie ai “rifiuti”. L’idea di portare la macchina di di Marty McFly e di Doc Emmett L. Brown alla fiera, è del Consorzio italiano compostatori (Cic) che così porrà il tema del compost e biometano come combustibili. Nel secondo capitolo della trilogia, infatti, la DeLorean aveva il dispositivo Mr. Fusion, che consentiva di ricavare dai rifiuti l’energia necessaria a muoverla.

Ora il Cic vuole presentare un combustibile rinnovabile, ottenuto raffinando il biogas generato dalla cosiddetta “digestione anaerobica” (tecnica utilizzata nel riciclaggio della frazione organica dei rifiuti che consente di abbinare il recupero di materia al recupero di energia) alla 17esima edizione della Conferenza nazionale sul compostaggio e digestione anaerobica che si terrà il 4 novembre a cura di Ispra e dello stesso Cic. Anche quest’anno, dunque, il Consorzio darà modo di toccare con mano la nuova vita dei rifiuti. Lo stand collettivo (padigione D1) ospiterà di nuovo la “Piazza del compost”, dove i visitatori potranno conoscere il processo del compostaggio, toccare con mano il prodotto finale e portarne a casa un campione per sperimentarne la sua utilità come fertilizzante.

La raccolta e il trattamento dell’organico permettono inoltre di evitare l’emissione di 1.1 Mt di CO2 equivalente all’anno. Un risparmio al netto degli sprechi alimentari che dovrebbero diminuire soprattutto nelle filiere alimentari”, sottolinea il direttore del Cic, Massimo Centemero. Proprio in quest’ottica si inserisce la partecipazione del Consorzio alla sessione dal titolo “Verso una catena alimentare a zero rifiuti: tecnologie abilitanti per la sostenibilità dell’industria alimentare e la gestione dei rifiuti in una prospettiva di economia circolare” (mercoledì 4 novembre alle 10). Nel corso del dibattito, il Cic illustrerà il suo contributo per raggiungere questo risultato contribuendo alla circular economy nella filiera alimentare.

20 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»