Bono Vox dal Papa: “Abbiamo discusso degli abusi, è addolorato”

ROMA – Un’udienza di oltre mezz’ora, è quella che ha avuto come protagonista Bono Vox, il leader degli U2, che a Casa Santa Marta ha incontrato Papa Francesco.  Al centro della discussione “il futuro del commercio e di come promuovere uno sviluppo sostenibile, cosa sulla quale è molto impegnato”, ha dichiarato il cantante che ha definito il Pontefice “un uomo straordinario per tempi straordinari”. “Serve una campagna di educazione a tutti i livelli, dal micro al macro”, ha proseguito Bono definendo quello del Papa “un approccio innovativo”. Il cantante ha citato in particolare l’enciclica ‘Laudato si’’, definita “una proposta filosofica di sviluppo sostenibile, per cambiare ciò che sta avvenendo a livello macroeconomico”. 

“Abbiamo discusso di micro e macro, dei cambiamenti che devono avvenire a livello locale – ha concluso Bono nella sua breve dichiarazione in Sala stampa vaticana – e di come dobbiamo rivedere la bestia selvaggia che è il capitalismo, che non è immorale ma amorale, e richiede il nostro impegno”. Bono Vox è cofondatore di “One”, una fondazione benefica che conta dieci milioni di membri. All’udienza con il Papa e in Sala stampa vaticana, il cantante era accompagnato dal presidente mondiale di Scholas, José María Del Corral. Lo scopo dell’udienza, infatti, era per il leader degli U2 quello di sostenere la missione educativa della Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes, un’associazione internazionale senza fini di lucro sostenuta da Papa Francesco che lavora assieme a scuole e comunità educative pubbliche e private, confessionali e laiche, per ristabilire il patto educativo.

 Nel corso dell’udienza si è parlato anche di abusi.“Abbiamo parlato dell’Irlanda e di ciò che sta avvenendo nella Chiesa”, ha detto Bono riguardo al colloquio: “Quando si parlava di protezione delle vittime, gli ho confessato di aver avuto la sensazione che gli abusanti siano più potenti degli abusati”. “Ho visto il dolore sul suo viso, credo che sia credo che sia sincero”.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

20 Set 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»