AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE abbonati

“L’inganno”, domani nei cinema il nuovo film di Sofia Coppola

ROMA –  Uscirà domani, 21 settembre, nelle sale italiane “L’inganno” il nuovo controverso film di Sofia Coppola. La pellicola è stata presentata all’ultimo Festival di Cannes dove le è stato assegnato il premio per la Miglior Regia. La figlia del celebre regista de “Il padrino” firma così il suo sesto lungometraggio che arriva dopo l’acclamato film d’esordio ‘Il giardino delle vergini suicide’ (1999), a cui hanno fatto seguito  ‘Lost in Translation’ (2003), ‘Marie Antoinette’ (2006), ‘Somewhere’ (2010, Leone d’Oro al Festival di Venezia) e ‘Bling Ring’ (2013). Nel cast de “L’inganno” molte le star del lo star system americano, tra cui Nicole Kidman, Colin Farrel, Kirsten Dunst e Elle Fanning.

Il film è tratto dal romanzo omonimo, di Thomas Cullinan, che il re dell’horror Stephen King ha definito “Un racconto gotico dal fascino oscuro e febbrile. Resterete ammaliati dalle spaventose vicende che prendono forma in questa scuola per signorine dimenticata dal mondo.”

Thomas Cullinan (1919-1995) è stato un celebrato autore di romanzi (oltre a L’inganno ha pubblicato The Bedeviled, The Besieged e The Eighth Sacrament), di programmi televisivi e di opere teatrali, a tutt’oggi regolarmente rappresentate negli Stati Uniti e non solo. La prima trasposizione cinematografica de “L’Inganno” risale al 1969. Nel cast del film, diretto da Don Siegel, Clint Eastwood e Geraldine Page.

Il trailer ufficiale

La trama

Nella Virginia insanguinata dalla Guerra civile, tra l’eco dei cannoni e la paura che come un’ombra si addensa contro i muri del giardino, la vita della scuola per signorine diretta dall’austera Miss Martha scorre lenta e sempre uguale. Lezioni di cucito, musica e francese. Le incombenze domestiche, i pasti, le preghiere. È in questo mondo angusto e tutto al femminile che irrompe il caporale John McBurney, disertore dell’esercito nordista gravemente ferito.

Nella fuga dall’inferno dei campi di battaglia, McBurney ha perso il fucile e forse l’orgoglio, ma non l’astuzia che è da sempre la sua arma più affilata. Assediate dalla guerra e dalla noia, soffocate dal morso dei corsetti e dei loro stessi desideri, le donne della scuola decidono di accogliere il nemico e di prendersene cura. Un po’ alla volta, inevitabilmente, intrecciano con lui una danza sottile fatta di sfida, di potere e seduzione. Diffidenti, audaci, tenere, gelose, spaventate e possessive, le ragazze di Miss Farnsworth svelano una dopo l’altra la propria vera natura. E intanto, come falene attratte dalla fiamma, soccombono al fascino di un gioco dall’esito imprevedibile e fatale.

Featurette dal film

 

 

20 settembre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988