AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE mondo

In Venezuela opposizione all’attacco, leader bolivariani con Maduro

ROMA – In uno scenario sempre più teso verso il voto del 30 luglio per la nuova Assemblea costituente, continua il muro contro muro tra il presidente venezuelano Nicolas Maduro e i partiti di opposizione.

Per oggi è stato indetto dalle opposizioni uno sciopero generale a cui Maduro ha risposto minacciando sanzioni contro le aziende che aderiranno ricordando che la sospensione delle attività non regolamentata dalla legge prevede multe.

Intanto le forze armate si sono schierate a difesa di Maduro giudicando “insolite” le critiche arrivate dall’Unione europea e dagli Stati Uniti.

Il ministro della Difesa, Vladimir Padrino, ha letto un comunicato della Forza armata nazionale bolivariana che attacca le ingerenze esterne nella politica di Caracas. A difesa delle scelte di Maduro sono scesi in campo anche i presidenti della Bolivia, Evo Morales, e del Nicaragua, Daniel Ortega.

Durante i festeggiamenti a Managua per il 38° anniversario della rivoluzione sandinista Ortega ha chiesto agli Stati Uniti di rispettare le scelte del presidente venezuelano. “Le minacce di Trump non portano da nessuna parte” ha detto il capo di Stato nicaraguense. Morales, ospite delle celebrazioni, ha invece denunciando un’aggressione nordamericana e invitato “l’hermano” Maduro a resistere. Il presidente boliviano ha anche sottolineato che i partiti e i movimenti di sinistra parte nel foro di Sao Paulo (gruppo politico fondato nel 1990 da Fidel Castro e dall’ex presidente del Brasile Luiz Inacio Lula da Silva ndr) non permetteranno alcun intervento in Venezuela.

LEGGI ANCHE

Scontri di piazza in Venezuela: morto un 17enne, feriti e arresti

Venezuela, il missionario: “Giovani mandati al macello”

20 luglio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988