Di Maio: “Censiremo i raccomandati che ci sono nella pubblica amministrazione”

ROMA – “Ci sono altri censimenti da fare: per esempio c’è il censimento di tutti i raccomandati che ci sono nella pubblica amministrazione. Dobbiamo cominciare a controllare, anche in Rai, e ristabilire il principio della meritocrazia”. Lo dice Luigi Di Maio, ospite di Porta a porta.

“AUSPICO COMPLETI CENSIMENTO SU CONTRATTI INPS ESISTENTI”

“Auspico come Ministro del Lavoro che l’Inps possa completare il censimento sui contratti esistenti con i dati sugli iscritti e sui voti delle organizzazioni sindacali per le Rsu, così come chiesto oggi dal Presidente dell’Inps, Tito Boeri, nel corso del convegno sulla rappresentanza delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro”. “Il censimento di 369 contratti è un risultato importante raggiunto anche grazie alle organizzazioni sindacali che sono certo continueranno a collaborare con l’ente di previdenza per completare un lavoro importante, comunicando all’Inps i dati sugli iscritti e sui voti delle organizzazioni sindacali per le Rsu”, conclude Di Maio.

“SUI MIGRANTI D’ACCORDO CON SALVINI, MUSICA E’ CAMBIATA”

Sull’immigrazione “siamo compattissimi. E’ un tema che l’Italia ha affrontato con pazienza in questi anni, ma adesso la musica e cambiata: è bastato dire qualche no ai tavoli europei, con qualche sano no otterremo tanti sì”.

“NON HO COMPLESSO SALVINI, ABBIAMO STILI DIFFERENTI”

“Quello di Salvini e’ un complesso che non ho: abbiamo stili differenti come persone ma e’ sempre stato cosi’, insieme al fatto che abbiamo un premier che sa fare sintesi tra le due parti”.

“PIU’ PENSIONI MINIME CON TAGLI A VITALIZI E ASSEGNI D’ORO”

“Voglio creare un fondo dove far convergere i tagli ai vitalizi e alle pensioni d’oro e poi destineremo questo fondo alle pensioni minime”.

“REDDITO CITTADINANZA, A FINE ANNO IN BILANCIO”

“Dobbiamo accelerare, spero di portarlo a legge di bilancio a fine anno”.  

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

20 Giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»