Notte dei Musei, a Roma oltre 60mila visitatori

ApprofonDiRE

Notte dei Musei, a Roma oltre 60mila visitatori

ROMA – Grande partecipazione il 19 maggio per la decima edizione de La Notte dei Musei nella Capitale, che ha visto l’apertura straordinaria serale di più di 50 siti culturali con un programma di oltre 100 eventi. In crescita il dato positivo riscontrato nella scorsa edizione: più di 60.000 visitatori hanno affollato dalle 20 alle 2 di notte i Musei Civici e gli altri spazi promossi da Roma Capitale.

Ecco alcuni tra i dati più significativi: Musei Capitolini (5.500), Mercati di Traiano (4.800), Museo di Roma Palazzo Braschi (4.000), Università La Sapienza (4.000), Museo dell’Ara Pacis (3.700), Palazzo delle Esposizioni (2.800).

I MUSEI CHE HANNO PARTECIPATO

Sabato l’arte a Roma è rimasta accesa fino alle 2 di notte per la nuova edizione de ‘La Notte dei Musei’, promossa da Roma Capitale, assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza capitolina ai Beni culturali, con il coordinamento organizzativo di Zetema Progetto Cultura. La manifestazione, che si è svolta in contemporanea in 30 paesi europei, coinvolgendo quest’anno nella Capitale oltre 50 spazi– tra musei civici e statali, università pubbliche e private, istituzioni italiane e straniere, altri siti espositivi e culturali- che hanno aperto eccezionalmente al pubblico le proprie sedi dalle 20 fino alle 2 di notte (ultimo ingresso ore 01.00) con spettacoli, mostre, eventi e iniziative speciali, offrendo a cittadini e visitatori una festa straordinaria dedicata all’arte e alla cultura, con un biglietto d’ingresso simbolico pari a 1 euro oppure ad ingresso completamente gratuito, dove espressamente previsto.

 Tra i principali spazi coinvolti: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Museo dell’Ara Pacis, Museo delle Mura, Museo di Roma Palazzo Braschi, Museo di Roma In Trastevere, Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, Musei di Villa Torlonia, Galleria d’Arte Moderna di Roma, Mercati di Traiano, Museo Carlo Bilotti, Museo Pietro Canonica, Museo Napoleonico, Museo Civico di Zoologia, Museo di Casal De’ Pazzi, Protomoteca, Palazzo delle Esposizioni, Museo Archeologico e Museo Aristaios dell’Auditorium Parco della Musica, Polo Museale Atac, Camera dei Deputati, Senato della Repubblica, Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri, Chiostro del Bramante, Complesso del Vittoriano, Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Maxxi, Musia Living&Arts, Wegil, Accademia Nazionale di San Luca, Accademia Americana, Accademia di Romania, Reale Accademia di Spagna, Accademia d’Ungheria, Accademia d’Egitto, Ambasciata Greca, Istituto Svizzero, Casa di Goethe, Casa Museo Accademia Musumeci Greco, Istituto Superiore Antincendi, Sapienza Università di Roma, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Università degli Studi Roma Tre, Università degli Studi eCampus, Lumsa.  Anche i musei statali, i complessi monumentali, le aree e i parchi archeologici MiBACT di Roma hanno partecipato all’iniziativa con apertura serale di 3 ore al costo simbolico a 1 euro

APERTURE STRAORDINARIE ANCHE NEI LUOGHI DELLA POLITICA

Straordinariamente aperti al pubblico, con visite gratuite, il Senato della Repubblica, dalle ore 20 alle ore 24 (ultimo ingresso da piazza Madama ore 24), e la Camera dei Deputati, dalle ore 20 alle ore 2 (ultimo ingresso da piazza Montecitorio all’1.30). Alle ore 20 si è svolta in Piazza Montecitorio l’esibizione musicale della Banda Musicale della Guardia di Finanza. Il Museo storico dell’Arma dei carabinieri (Piazza del Risorgimento), è rimasto aperto al pubblico in via straordinaria dalle 20 alle 2, ad ingresso gratuito, con la mostra Carabinieri nel Risorgimento – Pastrengo 1848. L’arte di Sebastiano De Albertis. Alla Villa di Massenzio un’anteprima della Notte dei Musei, ad ingresso libero, con l’apertura dell’area archeologica dalle 17 alle 20 (ultimo ingresso ore 19.30) e lo spettacolo teatrale alle ore 18 I giganti della montagna di Luigi Pirandello, a cura dell’Associazione Culturale Metis Teatro, con Emanuele Bracciani, Tea Brandi, Riccardo Bucci, Attilio Caccetta, Giorgia Cacciante, Valentina Cacciante, Irene Cecchini, Francesco Ciambra, Caterina Cosentino, Mariangela Di Pietro, Alessandra Febo, Alessio Frabotta, Alessandra Governanti, Sara Mazzoni, Tiziana Mezzetti, Fabrizio Mischitelli, Valentina Noviello, Lorella Pipi, Stefano Sartini, Simonetta Serra, Roberta Ullasci. Regia Alessia Oteri.

Leggi anche

Fuksas: “Il Quirinale diventi museo, il Louvre di Roma”

Ti potrebbe interessare:

20 maggio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»