Dal sociale all'urbanistica, ecco le 10 proposte di Giachetti contro la 'paralisi M5S' - DIRE.it

Lazio

Dal sociale all’urbanistica, ecco le 10 proposte di Giachetti contro la ‘paralisi M5S’

ROMA – Dieci proposte, dal sociale alla sicurezza, dal decoro all’integrazione fino all’urbanistica, per colmare gap e coprire mancanze e carenze che colpiscono i cittadini della Capitale nella “paralisi a 5 stelle” a un anno dall’insediamento di Virginia Raggi in Campidoglio. Sono le delibere messe a punto nei mesi scorsi durante le riunioni dei tavoli di ‘Roma Bella’, l’associazione promossa da Roberto Giachetti per condividere proposte politiche e civiche, e presentate questa mattina a Roma al Church Village di via di Torre Rossa.

“Abbiamo voluto dimostrare cosa si poteva fare in sei mesi- ha detto Giachetti- Coloro che hanno partecipato ai tavoli sono persone che in modo generoso, con impegno e dedizione e amano questa citta’ continuando a lavorare per lei. E’ un lavoro laico di una qualita’ straordinaria che ha prodotto atti normativi e sarebbe bello se venissero adottati”. Invece “non e’ stato fatto nulla in sette mesi, passati esclusivamente in una lotta fratricida su posti e poltrone”.

Le delibere verranno presentate la prossima settimana in Campidoglio e affrontano varie questioni nel dettaglio. Si passa dall’istituzione della Cabina di regia di Roma Capitale per il coordinamento e il monitoraggio del sistema di accoglienza di rifugiati, richiedenti asilo e dei titolari di protezione internazionale, all’istituzione dei tavoli della convivenza per promuovere un’effettiva integrazione e coesione tra cittadini romani e cittadini di origine straniera.

L’attenzione al welfare e’ contenuta anche nella proposta di nuovo regolamento dei centri sociali anziani e l’istituzione del disability manager, mentre arriva dall’ex questore di Roma, Francesco Tagliente, l’idea di censire i sistemi di videosorveglianza pubblici e provati della citta’ in una apposita anagrafe da mettere a disposizione delle forze dell’ordine. Ci sono poi l’adozione del regolamento per la gestione e cura delle aree verdi, la realizzazione di orti didattici nelle scuole, il progetto di giardino pubblico per la parte superiore del parcheggio di via Giulia e la concessione gratuita di un immobile pubblico a fronte dell’impegno nella sua ristrutturazione, valorizzazione e gestione.

A presentare le delibere, alla cui stesura hanno partecipato anche comuni cittadini, una squadra composta in primo luogo da alcuni degli assessori ‘ombra’, gli stessi che avrebbero formato la giunta Giachetti in caso di vittoria alle elezioni 2016: Lorenza Baroncelli, Carla Ciavarella, Claudia Servillo e Stefania Di Serio oltre a Tagliente, cui si aggiunge la collaborazione di Claudia Gioffre’, Erica Battaglia Flavia Perina, Carlo Antonio Fayer, Piercarlo Rampini e Giulia Petroletti.

“I tavoli andranno avanti, ci rivedremo con qualcosa in più sperando di non doverci confrontare sempre con una brutta realta’ di Roma. Vogliamo che la citta’ torni a essere bella”, ha concluso Giachetti.

20 maggio 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»