Warning: Division by zero in /home/dire2376/public_html/wp-content/plugins/wordpress-seo/inc/class-wpseo-image-utils.php on line 223

Warning: Division by zero in /home/dire2376/public_html/wp-content/plugins/wordpress-seo/inc/class-wpseo-image-utils.php on line 223

Liguria

Da mercatino abusivo a commercio legale, il progetto Chance funziona

genova2

GENOVA – In poco meno di 5 mesi, dal’8 ottobre 2015 a fine febbraio 2016, il progetto Chance, anche noto come mercatino di corso Quadrio, ha visto l’adesione di 417 persone, di cui 367 con presenza regolare almeno due volte alla settimana. L’85% delle persone che frequenta gli spazi è di sesso maschile, il 60% di origine marocchina, 9,77% bosniaca, 7,86% senegalese, 5,10% maliana e 6,8% italiana; tra gli stranieri, oltre il 26% è in possesso della carta di soggiorno Ue per lungo periodo. Il 60% ha tra i 30 e 50 anni mentre il 15% è sotto i 30 anni. Ancora, il 16% degli aderenti al progetto in precedenza ricopriva la qualifica di operaio generico o specializzato, circa il 12% sono ex commercianti, 10% badanti, oltre 7% muratori e altri lavoratori edili mentre solo il 5,99% non ha mai avuto un lavoro in regola.

E’ questo il bilancio della prima fase di sperimentazione del progetto Chance, presentato oggi in commissione dall’assessore del Comune di Genova a legalità e diritti, Elena Fiorini, che dall’ottobre scorso, assieme alla Federazione regionale solidarietà e lavoro, ha trasformato il mercatino abusivo della vicina via Turati in uno spazio legale di libero scambio di merci di poco valore. Un bilancio positivo per l’amministrazione, tanto che il progetto sperimentale che sarebbe dovuto durare 6 mesi verrà rinnovato almeno fino a fine dicembre.

Nelle aree limitrofe– sostiene l’assessore- non si sono più verificati fenomeni di occupazione abusiva. Inoltre, abbiamo recuperato circa l’80% delle forze di polizia prima impiegate per contrastare i mercatini abusivi. Da 6.650 ore e 950 unità impegnate in tre mesi da aprile a luglio 2015, siamo passati a 1.512 ore e 216 unità da metà dicembre a oggi”. Positivi anche i risultati per l’integrazione degli operatori aderenti al progetto: “In parallelo al progetto Chance- spiega Fiorini- sono stati fatti 105 colloqui orientativi per il lavoro per chi frequenta gli spazi di corso Quadrio e sono stati avviati 8 percorsi per persone che vogliono diventare commercianti a tutti gli effetti, di cui uno già completato. Inoltre, vi sono stati altri 9 inserimenti nel mondo del lavoro con 2 contratti a tempo indeterminato e 7 determinato, mentre 9 ragazzi hanno aderito al percorso garanzia giovani”.

di Simone D’Ambrosio, giornalista

20 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»