Campania

Cibo, De Luca: “San Marzano degli Usa è una porcheria”

de lucaNAPOLI – “I cinesi, i sudamericani e gli statunitensi possono fare quello che vogliono, la mozzarella di bufala ed il San Marzano non li produrranno mai. E’ del tutto evidente che una mozzarella “Bella Napoli” o un prodotto del Sud Africa con il marchio Salerno, un pomodoro San Marzano prodotto negli Stati Uniti d’America sono innanzitutto delle grandi porcherie, dobbiamo spiegare ai consumatori che questi prodotti fanno male perche’ contengono conservanti e colorati che danneggiano la salute e poi bisogna fare una grande campagna di promozione della qualita’ del prodotto italiano”. Cosi’ il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che oggi a Napoli, in occasione dell’iniziativa “Black list dei cibi piu’ contaminati” – mobilitazione a difesa del Made in Italy e della dieta mediterranea – ha visitato gli stand di Coldiretti dove sono esposti i prodotti contraffatti. Il governatore afferma che questa giornata “e’ particolarmente significativa per la Campania perche’ siamo impegnati in un lavoro straordinario di rilancio delle nostre produzioni agroalimentari. Lo abbiamo fatto – ricorda l”ex sindaco di Salerno – a partire da Expo 2015, ribaltando l”immagine della nostra Regione e dei suoi prodotti”.
Parlando di contraffazione, il presidente della Regione spiega che l’Italia dovrebbe prendere esempio “dai nostri cugini francesi che si difendono sempre bene e con i denti. Dobbiamo pretendere la tracciabilita’ dei prodotti e le etichette da cui risulti la provenienza dei prodotti stretti”.

20 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»